Tecnologia e non solo

aprile 6, 2010

Pulseaudio più nitido …

Filed under: Varie — telperion @ 2:43 pm

Se avete una scheda audio almeno HDA, potete aumentare la risoluzione della frequenza e i bit del campionamento del server pulseaudio, dal default 44100 Hz 16 bit a 48000 Hz 24 bit.

L’operazione è banale:

sudo gedit /etc/pulse/daemon.conf

dopo la riga

; default-sample-format = s16le

che è commentata, inserite la nuova riga

default-sample-format = s24le

e dopo la riga

; default-sample-rate = 44100

inserite la nuova riga

default-sample-rate = 48000

salvate, e poi

pulseaudio -k

e

pulseaudio -D

per fermare e far ripartire pulseaudio con i nuovi parametri.

Ora se avete buone casse e un buon brano (possibilmente non in mp3 castrato) godetevi la differenza.

AGGIORNAMENTO.

Per conoscere la capacità della vostra scheda digitate:
cat /proc/asound/card0/codec#0
nel testo in uscita troverete (esempio)
PCM:
rates [0x5e0]: 44100 48000 88200 96000 192000
bits [0xe]: 16 20 24
formats [0x1]: PCM

Annunci

17 commenti

  1. Grazie della mini guida.

    Come faccio a vedere se è tutto a posto?

    Commento di ju — aprile 6, 2010 @ 7:58 pm

  2. @ju
    c’è uno screen abbastanza grosso che risponde alla tua domanda..

    Commento di Berseker — aprile 11, 2010 @ 6:10 pm

    • 😉

      Commento di telperion — aprile 11, 2010 @ 10:25 pm

  3. Ho visto, ma io quella finestra non ce l’ho, ho installato paman, ma non latrovo nenache lì.

    Commento di ju — aprile 12, 2010 @ 12:03 am

    • Se non si lamenta vuol dire che è a posto.

      Se lanci paman leggi la scritta default Sample Type come immagine …

      Commento di telperion — aprile 12, 2010 @ 12:44 am

      • Bisognava lanciare paman da terminale, perchè dai menù non mi dava la schermata! Comunque tutto è ok, grazie a tutti 🙂

        Commento di ju — aprile 12, 2010 @ 7:19 am

  4. Grazie per il consiglio, stavo proprio cercando come far vedere al DAC il segnale audio a 24bit 96kHz e funziona. Questa è una buona soluzione in attesa del riconoscimento del file Audio con i paramtri che effettivamente ha e il settaggio dell’hardware del PC.

    Commento di Acqua Fresca — aprile 12, 2010 @ 6:43 pm

    • Si certo, ovviamente se la scheda ha capacità maggiori tipo 32bit 96kHz nulla vieta di usala a piena potenza, il segnale originale della fonte resta sempre ad esempio a 44.1/16bit, ma almeno non viene “sporcato” nei mix e passaggi vai che sono sovracampionati.

      Commento di telperion — aprile 12, 2010 @ 7:28 pm

      • Certo, ma intendevo anche il mancato riconoscimento del file Audio nelle proprie caratteristiche di campionamento. Intendo per esempio un file Audio da 24bit/96kHz che ormai sono disponibili sul mercato Internet da molte case discografiche.
        Da quello che ho letto su Alsa e Pulseaudio ritengo che l’ambiente audio in Linux abbia un potenziale che meriterebbe un maggior sfruttamento, soprattutto alla luce della tendenza che sta prendendo piede di utilizzare la cosi-detta “musica liquida” cioè non più lettore CD ma sorgente file > DAC > Amp > Diffusori.
        Grazie ancora per la tua dritta.

        Commento di Acqua Fresca — aprile 13, 2010 @ 4:52 pm

  5. Avevo seguito questa tua guida sia su audio integrato che sulla Audigy2 Zs alzando i valori. Nulla di irregolare per quanto riguarda il topic. Volevo sapere se sulla tua sid (non so se hai una 64bit) hai problemi con pulseaudio. A me il bastardo anche se le schede sono perfettamente riconosciute da alsa, avviandolo mi setta come dispositivo “Dummy” e non ho più l’audio. Per ora ho risolto mandandolo a cagare ( remove –purge) ed usando solo alsa.
    Ho provato anche la versione precedente (0.9.21-1, 0.9.21-1.2 2 anche l’attuale +b1) … Che dio lo maledica sto server audio del cappero!

    Commento di imu — aprile 18, 2010 @ 11:37 am

    • Dummy mi era successo su Gentoo,
      semplicemente il riconoscimento udev di pulseaudio toppa,
      si risolve cosi da mie note:

      udev non rileva la scheda audio

      /etc/pulse/default.pa

      commentato il ciclo if

      originale

      ### Automatically load driver modules depending on the hardware available
      .ifexists module-udev-detect.so
      load-module module-udev-detect
      .else
      ### Alternatively use the static hardware detection module (for systems that
      ### lack udev support)
      load-module module-detect
      .endif

      Cambio:

      ### Automatically load driver modules depending on the hardware available
      #.ifexists module-udev-detect.so
      #load-module module-udev-detect
      #.else
      ### Alternatively use the static hardware detection module (for systems that
      ### lack udev support)
      load-module module-detect
      #.endif

      Vedi se è quello.
      Con la mia hda nessun problema di riconoscimento comunque.

      Commento di telperion — aprile 18, 2010 @ 2:29 pm

      • Perfetto ora funziona sia la mia HDA ATI che la Audigy2 ZS. Aggiungo un vaffanculo a pulseaudio e un grazie a te!

        Commento di imu — aprile 18, 2010 @ 4:43 pm

      • Prego, qui più che pulseaudio credo sia udev che toppa.

        Commento di telperion — aprile 18, 2010 @ 6:45 pm

  6. ; default-sample-format = s16le personalmente non me lo sono ritrovato commentato, poco male, mi rimane qualche dubbio però, la guida a mio avviso potrebbe essere più “pedante” lasciando fuori ogni possibile “interpretazione”.

    “Aggiungere dopo ; default-sample-format = s16le la stringa ‘default-sample-format = s24le’ vuol dire che devo avere:

    # ; default-sample-format = s16le
    default-sample-format = s24le

    oppure

    # ; default-sample-format = s16le
    ; default-sample-format = s24le ?

    In caso una delle due (o tutte e due) le voci originali siano decommentate, bisogna commentarle o lasciarle così come sono?

    ; default-sample-format = s16le
    ; default-sample-format = s24le

    o

    # ; default-sample-format = s16le
    ; default-sample-format = s24le ?

    Mi rendo conto che possono essere banalità, ma non si sa mai.

    Commento di The Wise Dj — maggio 6, 2010 @ 2:31 pm

    • nel file /etc/pulse/daemon.conf
      ; = commento

      quindi
      ; default-sample-format = s16le -> riga commentata usa il default
      default-sample-format = s24le -> riga attiva usa 24 bit

      Tra l’altro con la nuova mb ho messo
      default-sample-rate = 96000
      visto che supporta fino a 192000

      Commento di telperion — maggio 6, 2010 @ 3:30 pm

      • Capito, quindi in quel file il carattere di commento è ;

        Grazie.

        Commento di The Wise Dj — maggio 6, 2010 @ 4:18 pm

  7. bravo, guida fondamentale! 🙂

    per aumentare la qualità aggiungerei
    resample-method = speex-float-5

    Commento di jk — gennaio 11, 2013 @ 11:17 am


RSS feed for comments on this post.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: