Tecnologia e non solo

aprile 2, 2012

Gimp 2.8 aumentare la velocità con gegl-threads? Effetto placebo, in realtà.

Filed under: image-processing — telperion @ 6:55 pm

A volte le “prime impressioni” sono fuorvianti, mentre “carta canta”.


Uploaded with ImageShack.us

Rifatti i test con una immagine ridimensionata a 2500 px e con una serie di operazioni varie (tutte gimp, no plugin terzi) sui livelli tramite uno script, ecco smentite tutte le mie impressioni sulla velocità di gegl.

Nell’immagine i tre grafici allineati alla “buona” sulla linea rossa.
Gimp colori- usa gegl con gegl-threads=3 è appena più veloce di gegl-threads=1 ma presenta i già detti problemi di crash o quadrati neri, mentre Gimp “liscio” è NETTAMENTE più veloce nell’esecuzione dello script, e questo nonostante nel primo grafico si veda chiaramente che i core sono usati tutti contemporaneamente ed io abbia una scheda video CUDA che fa funzionare pure opencl, supportata da gegl 0.1.9.

Test:
gimp 2.8 rc1 2012 04 02
gegl 0.1.9 2012 04 02
scheda video geforce GT440 con cuda

Morale della favola, state attenti alle “prime impressioni” …
😉

PS:
a questo punto non capisco perchè hanno riscritto tutta gegl con supporto opencl e fanno dipendere gimp 2.8 da questa libreria, quando usare gegl con questo gimp non fa che rallentarlo di parecchio.
Mah!

Annunci

15 commenti

  1. infatti per la release opencl viene disattivato di default
    http://git.gnome.org/browse/gegl/commit/?id=163625cfe0b390a59bc8afeb18d144f2be9040a3

    For the upcoming release only,. it is not stable enough to be enabled by defualt, memory leaks and some imprecisions are currently blocking it.

    Commento di telperion — aprile 2, 2012 @ 7:05 pm

  2. Ormai io di GIMP non ci sto capendo più una mazzeruola… sei rimasto l’unico che ancora si orienta in mezzo a quel puttanaio di GIT, secondo me anche quasi meglio dei programmatori stessi 😀

    Commento di Bl@ster — aprile 2, 2012 @ 8:00 pm

    • La mia idea è che stavano per rilasciarlo, poi Victor Oliveira ha finito la parte opencl, allora si son “gasati” e hanno lavorato come pazzi, per fare gegl con opencl e rilasciare gimp 2.8 con quello.
      Però mi pare chiaro che per ora ci sono troppi problemi e neppure le prestazioni migliorano, ANZI.
      Ergo gimp 2.8 resta il solito gimp che non usa gegl per nulla (o pochissimo non si capisce granchè).
      Però sono solo MIE speculazioni.
      E’ comunque divertente vedere tutto sto movimento intorno a gimp, in ottica 2.10 (tutto basato su gegl) che è l’attuale goat-invasion, anche se temo, distruggerà (il 2.10) TUTTI i plugin terzi con nuove procedure gegl, poi l’eventuale gimp 3, distruggerà tutte le interfacce dei plugin terzi, e così via.
      Nzomma il solito casino ….
      LOL

      Commento di telperion — aprile 2, 2012 @ 10:14 pm

    • Comunque resta interessante, decisamente più dell’ultimo wallpaper o copertina cd di bubuntu …
      asd

      Commento di telperion — aprile 2, 2012 @ 10:25 pm

      • Assolutamente. Peccato che paghi il mio stipendio molto meno; sigh, che mondo brutto quello in cui viviamo 😛

        Commento di Bl@ster — aprile 3, 2012 @ 8:03 am

      • Che almeno lo stipendio valga la pena …

        😉

        Commento di telperion — aprile 3, 2012 @ 9:32 am

  3. ma è già un miracolo che ci sia gimp!
    secondo voi è giusto pagare 5000 euro (ho una 5d mark ii) di attrezzatura fotografica e ritrovarsi ad usare rawtherapee+gimp invece di adobe photoshop+acr (acr è inferiore a rawtherapee) solo perchè adobe vive in un monopolio schifoso e non mi va di spendere 1000 e passa euro per un software che dovrebbe essere venduto con il seriale della mia reflex?
    cosa gli costa ad adobe a fornirmi un seriale valido di adobe photoshop che posso usare solo con la reflex?
    cmq gran parte del lavoro..lo si fà con il programma che esegue la conversione da raw a tiff…per il software di fotoritocco .. alla fine..quando uno ha curve..livelli..il filtro per fare lo sharpening … saturazione .. un cerotto anche quello di gimp..e uno è a posto
    curve e livelli di photoshop? basta agire sulle curve..che altro ci vuole?

    Commento di Andrea Eos Love — aprile 9, 2012 @ 6:31 pm

    • Beh per fare solo quello mica ti serve gimp o photoshop, ti basta un buon photo manager free o closed da circa 100 euro, ce ne sono molti per linux win e mac.
      Corel PaintShop o Photoshop elements per citarne alcuni. Poi ce ne sono molti altri ma mi interesso poco (leggi nulla) di foto raw.

      Commento di telperion — aprile 9, 2012 @ 9:12 pm

      • no mi sono spiegato male.
        per aprire una foto in raw occorre un buon convertitore (in grado di estrapolare il maggior numero di dettagli)
        1) adobe camera raw è inferiore a rawtherapee (vedi forum dpreview) è penoso in confronto a rawtherapee…quindi già non mi serve a nulla photoshop in partenza
        2) mi sono stufato di installare winzozz ogni 6 – 8 mesi … quindi siccome rawtherapee esiste anche per il pinguino..io sto sul pinguino
        3) aspetto con ansia gimp 2.8 e poi sono a cavallo.

        Commento di Andrea Eos Love — aprile 9, 2012 @ 11:41 pm

      • io al massico uso: curve..livelli…saturazione..plugin per fare lo sharp..uhm ah si ho provato gimp 2.8 per rimuovere alcune ca (aberrazioni cromatiche)… è un sistema che si basa nel duplicare il layer…opzione fusione su colore…filtro sfocatura crea maschera di livello….secchiello con colore nero e poi con il brush e colore bianco ci vado sopra e ci riesco benissimo.
        l’unica cosa che manca in gimp 2.8 e che usavo in photoshop è il cerotto (quello istantaneo) gimp vuole una sorgente di heal..ma va bhe..imparerò… ho scontornato una volta con photoshop e devo dire che chi mi aveva insegnato, mi ha insegnato bene..
        io non è che passo tutto il tempo a scontornare.
        per me il fotoritocco si ferma qui e cmq non mi va di usare winzozz e non mi va di usare software pirata..sono capaci tutti no?

        Commento di Andrea Eos Love — aprile 9, 2012 @ 11:58 pm

  4. Le GEGL dovevano servire anche per fare modifiche non distruttive, ma per ora ancora nulla di questo.
    Ho provato a prendere un’immagine, scurirla per poi rischiarirla dello stesso valore: il risultato finale è un’immagine sbiadita.
    Per adesso uso ancora il vecchio sistema (senza GEGL). Molto più veloce.

    Commento di Fanky — aprile 17, 2012 @ 9:34 pm

    • le “modifiche non distruttive” non sono quelle, sono livelli di correzione che renderizzano l’immagine al volo senza immagazzinarla in una bitmap, scartato (o modificato) il livello viene rifatta la visualizzazione in gimp senza che l’originale venga alterato.
      Forse la vedremo in gimp-2.10, nel 2.8 GEGL viene usata poco/niente.

      Commento di telperion — aprile 17, 2012 @ 10:35 pm

      • Appunto: mi aspettavo i livelli di modifica, per adesso vado di undo.
        😉
        Pazienteremo ancora un po’.

        Commento di Fanky — aprile 18, 2012 @ 7:08 am

  5. vi segnalo questo link: http://gimpfoo.de/2012/04/17/goat-invasion-in-gimp/
    magari vi può interessare….

    Commento di Andrea Eos Love — aprile 18, 2012 @ 2:19 pm

  6. Condivido interamente come le idee espresse finora. Andate avanti cosi.

    Commento di AXORSEEMORE — ottobre 29, 2012 @ 10:27 pm


RSS feed for comments on this post.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: