Tecnologia e non solo

marzo 29, 2012

Gimp 2.8 aumentare la velocità con gegl-threads (e problemi relativi)

Filed under: image-processing — telperion @ 12:56 pm

Fino ad ora anche se mettevate in
preferenze – ambiente – numero di processori da usare – 4 (nel mio caso per un quadcore)
non avevate alcun incremento di prestazioni, solo un core alla volta veniva usato al 100%.

Ho scoperto alcuni parametri del nuovo gimp 2.8 per usare realmente più core (ove possibile).


Uploaded with ImageShack.us

La “luce” l’ho vista col comando:

gimp --help-gegl
Uso:
  gimp-2.8 [OPZIONE...] [FILE|URI...]

GNU Image Manipulation Program

GEGL Options
  --babl-tolerance=            babls error tolerance, a value beteen 0.2 and 0.000000001
  --gegl-swap=                   Where GEGL stores it's swap
  --gegl-cache-size=       How much memory to (approximately) use for caching imagery
  --gegl-tile-size=     Default size of tiles in GeglBuffers
  --gegl-chunk-size=pixel count       The count of pixels to compute simulantous
  --gegl-quality=            The quality of rendering a value between 0.0(fast) and 1.0(reference)
  --gegl-threads=            The number of concurrent processing threads to use.

ho quindi lanciato gimp col l’opzione

gimp --gegl-threads=4

ho attivato
Colori – Usa GEGL

e boooom; come vedete anche dal grafico i core ora vengono spesso usati contemporaneamente per molte operazioni (tranne dove viene usato gmic ad esempio, che è monocore), e l’incremento di velocità è decisamente evidente.


Uploaded with ImageShack.us


Uploaded with ImageShack.us

Molto molto bene.
Peccato che l’opzione sia nascosta.

Aggiornamento
con
gimp --gegl-threads=4
e Colori – Usa GEGL
in alcuni casi c’è un problema di degrado delle immagini (blocchi neri).

Sto testando con
gimp --gegl-threads=3
che sembra andare bene meglio.

Comunque per ora
EEEEeEeek! -13 GeglBuffers leaked
(gimp-2.8:13685): Gimp-Base-WARNING **: tile ref count balance: -32

Ovviamente se non avete la spunta su
Colori – Usa GEGL
tutto resta invariato con qualsiasi opzione gegl-threads usata.

Aggiornamento 2

Esempio di errori nell’immagine (blocchi neri a sinistra) con gegl-threads maggiore di 1:


Uploaded with ImageShack.us

Ho fatto dei test disabilitando la memoria condivisa tra GIMP e i plugin:

gimp --no-shm --gegl-threads=3

ma sporadicamente l’errore si ripresenta, quindi al momento gegl mutlithread + gimp non funzionano molto bene.
Nessun problema con gegl-threads=1 (o nessun parametro che è lo stesso), ma con “usa gegl”, gimp diventa di una lentezza esasperante, tale da far preferire NETTAMENTE la modalità classica.
Speriamo che questi problemi vengano risolti nel rilascio 2.8, anche se nutro dubbi.

P.S.
Ma frega a qualcuno?!
Perchè di gimp tutti ne parlano esaltandone le doti nei vari forum (è meglio di PS), ma poi si scopre che nessuno lo usa, ergo se ne parla prevalentemente a vanvera (come sempre per quasi tutto quel che riguarda linux/floss).
😉

Annunci

12 commenti

  1. Good

    Commento di Red Skull — marzo 29, 2012 @ 6:24 pm

  2. Ciao Telperion,

    Seguo il tuo blog da anni ormai (credo 5 anni, possibile?)…e quindi credo di aver risposto alla tua prima domanda.
    Per la seconda, Gimp lo conosco da 12 anni quando ancora si riusciva..pardon, si cercava di fare qualche linea e qualche riempimento andato a male 🙂 premetto che ho provato a usare il Re Photoshop cs2 se nn sbaglio chiaramente crakkato e per quanto mi sforzassi tornavo sempre con Gimp. Non so perchè …forse ci sono affezionato cosa analoga per farti capire il browser: uso firefox e anche se IE lo uso, preferisco firefox.
    I software sono strumenti e come un fabbro si trova meglio con un tipo di martello magari che so per il tipo di impugnatura. La lamiera verrà battura sicuramente bene con qualsiasi martello che lui userà ma si troverà comunque più a suo agio usando quel martello.
    Ritornando a gimp la rottura di scatole sta nel fatto che se prima, per gli aggiornamenti, passava un tempo ragionevole d’attesa, ora sta benedetta 2.8 che da quello che ho capito è stato riscritto completamente il codice (quindi tanto non è aggiornamento ma di un vero cambiamento) ha assorbito tanto e poi tanto e poi tanto tempo.
    Tre aziende che conosco usano Gimp consapevoli del fatto che non costi nulla, così pure per OpenOffice.
    Sicuramente se uno usa sw in campo professionale/lavorativo avrà, penso, bisogno di strumenti professionali cioè quando gli chiedi di fare una cosa con quel comando il sw risponda prontamente perchè studiato apposta per risolvere quel determinato bisogno di cui parlavo poc’anzi.

    Telperion sta sereno e continua così che vai alla grande! 😉

    Saluti
    Nikalza

    P.S. Scusa se sono stato prolisso.

    Commento di nikalza — marzo 29, 2012 @ 7:29 pm

  3. “Ma frega a qualcuno?!”

    Si a me frega (personalmente non uso molto Gimp o altri editor di immagini ma l’ho uso dai tempi di Windows XP), in oltre è vero sembri essere l’unico nella blogosfera italiana che parla di Gimp e del suo sviluppo in modo diretto e obbiettivo.

    Commento di picchiopc — marzo 29, 2012 @ 8:19 pm

  4. @nikalza e @picchiopc
    tranquilli, mi chiedevo solo se val ancora la pena di scrivere questi articoli, che scrivo, sperando sempre che intervenga qualcuno per scambi di esperienza e conoscenze, ma ultimamente è cosa sempre più rara.
    Ormai le uniche futili discussioni che hanno qualche seguito sono le ennesime Ubuntu vs resto del mondo, delle quali, 4 risate a parte, faccio volentieri a meno.

    Commento di telperion — marzo 29, 2012 @ 8:52 pm

  5. @nikalza
    uso indifferentemente gimp e photoshop, infatti uso anche le stesse scorciatoie
    https://telperion.wordpress.com/2011/12/09/gimp-2-7-x-scorciatoie-alla-photoshop/
    quello che manca di più in gimp è
    una maggiore velocità sfruttando tutti i core e gpu,
    e la facilità con cui creare ed editare le macro (azioni) di PS,
    mentre su gimp script-fu è un vero “pain in the ass”, nonostante sappia scrivermi gli script.

    Commento di telperion — marzo 29, 2012 @ 10:12 pm

  6. Ciao, anch’io ti seguo da parecchio e trovo i tuoi post interessanti.
    Purtroppo non intervengo mai per scambi di esperienza e conoscenze perchè ho poco da scambiare… la grafica non è il mio campo… 😉

    Sappi comunque che ti leggo volentieri.

    Ciao.

    Commento di Gianni — marzo 30, 2012 @ 11:24 am

  7. –gegl-threads=4 su un dual core con hyperthreading o su un quad reale?
    Sarei interessato ad abilitarlo anch’io. Tra parentesi, frega anche a me 😛

    Commento di Bl@ster — aprile 1, 2012 @ 3:57 pm

    • q8300 quadcore, no ht, però è instabile
      EEEEeEeek! -13 GeglBuffers leaked
      (gimp-2.8:13685): Gimp-Base-WARNING **: tile ref count balance: -32
      a volte crasha, e spesso fai i blocchi neri.
      Secondo me è gegl che non gestisce bene memoria e buffer con multithread.

      Commento di telperion — aprile 1, 2012 @ 4:49 pm

      • +1. Anche secondo me GEGL sul multithread fa casino. Se non mi servisse per produzione farei qualche esperimento di questo tipo, magari piglio il PKGBUILD e mi installo tutto in opt.

        Commento di Bl@ster — aprile 2, 2012 @ 7:59 pm

  8. (Scusissima il doppio commento)
    Sono d’accordo su script-fu e su Photoshop 🙂

    Commento di Bl@ster — aprile 1, 2012 @ 3:58 pm

  9. Per quel che mi riguarda uso PS molto meno di Gimp per questo il mio contributo è piuttosto esiguo e la mia preparazione tecnica sull’argomento non è comparabile alla tua. Sei la mia fonte di riferimento sulle questioni legate a Gimp almeno nel nostro idioma.
    Probabilmente avresti maggiori riscontri se ti rivolgessi ad un pubblico anglofono.

    Sai anche che le versioni di sviluppo servono proprio per fare bug-triage per cui tutte queste tue informazioni sarebbe per gli sviluppatori assolutamente utili, specialmente perché loro amano risolvere i bug…

    Commento di Danielsan — aprile 2, 2012 @ 4:59 pm

  10. […] A volte le “prime impressioni” sono fuorvianti, mentre “carta canta”. […]

    Pingback di Gimp 2.8 aumentare la velocità con gegl-threads? Effetto placebo, in realtà. « Tecnologia e non solo — aprile 2, 2012 @ 6:55 pm


RSS feed for comments on this post.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: