Tecnologia e non solo

maggio 4, 2011

Sottoscrivo!

Filed under: Acid — telperion @ 10:27 am

[…] l’etica per me è qualcosa di privato.
Quando la usi come argomento per cui qualcun altro dovrebbe fare qualcosa,
non sei più etico, ma solo un’ipocrita testa di…

Linus Torvalds

Fonte.

Annunci

12 commenti

  1. Mitico Linus :>

    Commento di Bl@ster — maggio 4, 2011 @ 10:34 am

    • Beh, in realtà dice anche cavolate a volte, ma questa, meglio non la poteva dire.

      Commento di telperion — maggio 4, 2011 @ 10:55 am

  2. Stallman avrà rovesciato la bottiglia che aveva in mano 😀

    Commento di Daniele — maggio 4, 2011 @ 12:25 pm

  3. Non sono d’accordo, la libertà non è qualcosa di privato, quando la usi come argomento, propaganda o qualsiasi altra cosa essa sia NON diventi una ipocrita dick-head.
    Sto con Stallman tutta la vita.

    Commento di Mattia — maggio 5, 2011 @ 2:21 pm

    • “etica” != libertà.

      Commento di telperion — maggio 5, 2011 @ 2:56 pm

      • Beh, penso proprio che l’etica a cui si riferisce Torvalds sia proprio quella della libertà, altrimenti non capisco a che tipo di etica si possa riferire.

        Commento di Mattia — maggio 5, 2011 @ 3:25 pm

  4. relativismo… ci siamo passati un po’ tutti ed è sicuramente suadente

    qualche pericolo sparso tipo che non è possibile asserire che sia immorale uccidere (sarà immorale per te, ma non venire a dire a me come dovrei comportarmi…), ma solo (per fortuna) impedito dalla legge… sperando sia così per sempre…

    Commento di shaitan — maggio 5, 2011 @ 11:04 pm

    • Beh ci sono anche 1000 esempi opposti … fai sesso solo per procreare … come etica privata va benissimo, ma magari se si cerca di imporla a tutti, un po meno …
      asd

      Commento di telperion — maggio 6, 2011 @ 12:46 am

      • Ovviamente il mio esempio è volutamente estremo, ma è anche difficile porre dei limiti (andare a mignotte è aldiqua o aldilà del limite? È aldilà se la mignotta in questiona non lo fa, come quasi tutte eccettuate le papi-girl, per scelta? etc)

        Limite che nella frase di Linus non c’è e che infatti i relativisti (essendo assolutisti) non si pongono.

        Se ci sia un set minimo, un denominatore comune di regole morali penso che sia uno tra i temi più discussi in filosofia.

        Tendenzialmente io sarei più per il sì che per il no. Qualche anno fa avrei detto l’opposto affidandomi esclusivamente all’aspetto legislativo, ma si invecchia.

        Se in questo denominatore comune capiti anche la condivisione della conoscenza è un altro capitolo.

        Commento di shaitan — maggio 6, 2011 @ 12:17 pm

      • Beh come “etica”, nei casi che citi, vale la regola che, se chi è in posizione dominante, sfrutta la medesima per i propri fini, direi che è oltre i limiti, perchè comunque prevarica l’altro, mentre se la posizione è paritetica è più accettabile.
        Banalizzando, per chi ha molti soldi e potere, l’etica difficilmente sa cosa sia o è comunque molto elastica, salvo rare eccezioni.
        Poi le cortigiane esistono dalla notte dei tempi, e penso sempre esisteranno.
        L’importante che esserlo (cortigiane) sia una scelta tra le tante, non l’unica scelta per campare (bene).

        Commento di telperion — maggio 6, 2011 @ 12:48 pm

      • Beh telperion ma questa è una TUA definizione di etica. E questi sono i TUOI limiti. Quelli di un cattolico ad esempio sono altri. E allora perché i tuoi sono i limiti “corretti” (per me lo sono), mentre quelli di un cattolico no? Sono entrambi limiti personali. Ma se sono personali non abbiamo nessuno strumento per deprecare un mercante di schiavi se non la legge.
        Attenzione però che se le leggi non sono guidate anche da un’etica comune (da un sentire comune, se preferisci) c’è il rischio che siano guidate dal solo vantaggio. E questo è abbastanza pericoloso perché la schiavitù è economicamente piuttosto vantaggiosa…

        Del resto mica vorrai dire al potente di turno come comportarsi sulla base delle TUE convinzioni morali e mica vorrai dirgli che sfruttare ed usufruire sessualmente di schiave (magari minorenni) sia eticamente sbagliato, saresti un’ipocrita test di… 😉
        Come giustamente dici il potente raramente sa cos’è l’etica, ma se l’etica è personale come possiamo dire che non sappia cosa sia? forse semplicemente sta seguendo la sua di etica che, mi permetto di dire per fortuna, è solo molto diversa dalla nostra.

        E allora per fortuna che a volte (ma solo a volte) arrivano le leggi a porre qualche limite, perché se si spalancano le porte al relativismo morale il baratro è abbastanza facile da raggiungere.

        Però mica sono sicuro che il relativismo assoluto sia così sbagliato: siamo sicuri che siamo tutti d’accordo che l’omicidio sia eticamente deprecabile? Io ho visto gente in piazza esultare per un’uccisione (esecuzione o no che sia stata)…

        Mi tocca ri-citare Piero Pelù: “se è bene quel che è bene e è male quel che è male, ognuno ha una ragione per ammazzare”.

        La questione, in realtà, non è banale è il relativismo mostra tutti i suoi limiti quando si vanno a toccare questioni “serie”.

        Capisco che lo scopo di tutto fosse sottolineare come non abbia senso parlare di etica quando si parla di software e questo lungo papiello ha inquinato il tutto. Ma appunto dire che “l’etica è esclusivamente un fatto privato” e che usarla come argomento per deplorare certi atteggiamenti è da ipocriti, a mio parere spalanca scenari da brivido.

        Commento di shaitan — maggio 6, 2011 @ 2:31 pm

      • ma infatti è la MIA etica, sulla quale poggio le mie valutazioni sull’operato altrui, mica cerco di imporla a schiaffoni a tutti … LOL
        Poi per redimere le questioni, in teoria c’è la legge, tanto più valida quando largamente condivisa e non imposta da una risicata maggioranza (molto) relativa.

        Poi per il software penso che la frecciata sia per la gpl3 che come sai è virale e quindi molto restrittiva.
        La mia frecciata invece è rivolta a tutti gli spaccamaroni che non vorrebbero che usassi soft closed, temi w7 osx flash eccetera, insomma i puri&santi che sulla loro distro possono fare come credono, ma non devono scassare i cabasisi agli altri …

        Commento di telperion — maggio 6, 2011 @ 4:18 pm


RSS feed for comments on this post.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: