Tecnologia e non solo

gennaio 28, 2011

Non solo Resynthesizer, ma anche G’mic Region inpainting

Filed under: image-processing — telperion @ 8:18 pm

Image Hosting

Per eliminare zone indesiderate da un’immagine, non solo è possibile usare Resynthesizer Smart remove selection, ma anche Region inpainting del plugin g’mic per gimp nella sezione enhancement, che permette anche un’anteprima e di agire su alcuni parametri di controllo.

Come si usa è descritto qui.

4 commenti

  1. Onestamente non capisco il senso di questi plugin.
    Per quanto si possa essere abili nel fotoritocco una foto fatta male è e rimane una foto fatta male.

    Commento di Danielsan — gennaio 28, 2011 @ 8:58 pm

    • Servono servono, quando fai le foto su un display 3″ quando va bene, a volte ti scappano i dettagli, un cestino della monnezza qua, un cartello stradale la, uno stronzo che galleggia laggiù, un pirla che passa, un colombo che caca, tutte robe che su un monitor 22″ si vedono benissimo, fidati …

      Commento di telperion — gennaio 28, 2011 @ 10:31 pm

  2. Sei stato più che esemplare nella spiegazione.😀

    Però spesso mi vengono date da impaginare e stampare delle foto che son fatte così male che neanche “Fotosciop Resurrection versione (h)ar(d)core” potranno mai fare qualcosa.

    Per esempio volti al filo della foto che devono necessariamente essere messi al taglio della carta che per quanto puoi impegnarti taglieranno la faccia a metà…

    Commento di Danielsan — gennaio 28, 2011 @ 10:52 pm

  3. Però il plugin resintetizer è molto più pratico da usare. Ci ho cancellato certe merde…

    Commento di guiodic — febbraio 12, 2011 @ 8:04 pm


RSS feed for comments on this post.

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: