Tecnologia e non solo

marzo 14, 2009

Temi icone kde3 in kde4.

Filed under: Archlinux,kde4,Temi — telperion @ 11:54 am

Con kde4 le attuali configurazioni aspetto sono abbastanza limitate.
Pochi temi plasma e pochissimi temi icone e kwin.

Per i temi plasma mi sono arrangiato prendendo un pò di seven, con i sui plasmoidi molto leggeri e poco invasivi, e la barra di elegance, visto che la barra “troppo” trasparente mi confonde le idee con la poca visibilità delle informazioni che sta li a gestire.

E le icone?
Quelle cartelle blu di oxygen proprio non mi piacciono, voglio le nuoveXt ma ci sono solo per kde3 e non vanno sul 4.


Per fortuna esiste Kde4 icon theme converter.
Scaricato lo script e concertito il tema, risultato:

Advertisements

10 commenti

  1. noto che hai iniziato a sfornare articoli su kde(mod)4.. cos’è, la tua anima GNOMara è in crisi?? 😉 (tanto lo so che ancora pochi giorni e la curiosità 2.26 ti farà tornare di quà.. ^^)

    comunque, abbiamo gusti proprio opposti in fatto di icone, io da qualche settimana uso le Oxygen in GNOME ^^

    ps infine, non è abbastanza scandaloso che un moderno DE non faccia le anteprime dei video senza ricorrere a plugin esterni? diavolo, su Vista ci sono anche le anteprime integrate nelle icone delle cartelle (sia per i video che per le immagini..)

    Commento di berseker — marzo 14, 2009 @ 12:42 pm

  2. @berseker
    con la noia informatica che tira non mi resta che giocare con “sto coso” 😀

    Gnome 2.25.9 già lo uso, è uguale al 2.24, e forse è un bene se c’è tanto bugfix, ma poi tanto tra 6 mesi … , e poi ancora 6 mesi …

    Facessero “programmi nuovi” invece che rifare sempre gli stessi DE ogni 6 mesi …

    Secondo me è un “virus”, una malattia …

    Commento di telperion — marzo 14, 2009 @ 1:00 pm

  3. beh fare un DE diverso ogni volta sarebbe 1-probabilmente impossibile 2-creerebbe ancora più “confusione” di quella che c’è oggi.. no?
    e poi se fare un DE “nuovo” significa allontanare i propri utenti per un anno (come per gran parte degli utenti ha fatto KDE), beh, direi che un ciclo di sviluppo come quello di GNOME è decisamente preferibile per me.

    piuttosto che programmi nuovi, preferirei programmi veramente di livello, tipo
    1) un GIMP con un interfaccia decente (cosa che viene chiesta da più parti da *anni*) e magari una compatibilità con i plugin di Photoshop
    2) un lettore audio con le stesse funzionalità del vecchio Amarok, ma più “attuale” (il nuovo amarok2 per me è un vero obbrobrio)
    3) un editor video decente

    e in generale per sfondare, a mio parere linux deve solo fare un uso molto più massiccio delle interfacce grafiche, è inutile girarci intorno..il terminale deve essere solo un opzione, costringere gli utenti a usare il terminale per fare determinate operazioni (a volte anche fondamentali) nel 2009 è semplicemente il metodo migliore per mantenere un prodotto a livello di “nicchia”.

    Commento di berseker — marzo 14, 2009 @ 5:27 pm

  4. @berseker
    si intendo dire pìù o meno la stessa cosa, inutile pianificare rilasci di de sempre uguali ogni 6 mesi.
    Praticamente dei “service pack” e poco più.
    Rilascino una versione ogni anno o due con “vere” innovazioni, mentre per i poweruser o sviluppatori facciano un rolling-de e morta li.
    Ormai ogni 6 mesi viene la nausea, alpha 1 2 3 4 5 6 beta rc release, ma che 2 balle.
    Lavorate “alacremente” a gimp ad un video editor, un dvd author e a decine di altri soft che non hanno versioni neppure “decenti” e presentabili, che siano in gtk o qt che importa.

    Commento di telperion — marzo 14, 2009 @ 8:16 pm

  5. Si tratta di capire ( e far capire agli utilizzatori finali ) qual’è l’obbiettivo.
    Se il passaggio da 2.24 a 2.26 vuol dire bugfix e non aggiungere nuove caratteristiche come invece può essere un passaggio da 2.2 a 2.3 ( od ancora meglio da 2 a 3 ), come linea di condotta sicuramente mi trova d’accordo; certo che 6 mesi per generare solo un bugfix e nessuna evoluzione nelle funzionalità mi sembra un po’ un mortorio….
    Per questo preferisco KDE, lì le evoluzioni di funzionalità sono sempre piuttosto consistenti e rapide ( a scapito anche della stabilità e dell’usabilità, a volte ).

    @telperion
    hai già provato in KDE 4 a giocherellare con i “server” interni ?

    Commento di Bergoglio — marzo 16, 2009 @ 12:29 am

  6. @bergoglio
    guarda che 2.3 è MOOOOLTO < di 2.26
    nello gnomo dopo il punto c’e’ un progressivo a due cifre (3 < 26).

    Commento di Steno — marzo 16, 2009 @ 3:56 pm

  7. @Steno
    Ok, giusto. Mi sono espresso male.
    Il concetto era il passaggio da una decade all’altra : da 2.20 a 2.30 . Poi magari continua a non avere un senso perché nella lotteria dei numeri versione possiamo anche generare delle 2.9997864134 etc. (ah-ah, leggermente sarcastico).

    Commento di Bergoglio — marzo 17, 2009 @ 12:05 pm

  8. @telperion: anche io ho prelevato quello script, ma a me non funziona vediamo se ho capito bene
    1)prendo il tema di icone di kde3 e lo decomprimo
    2)da dentro la cartella contenente il tema lancio lo script e lui mi crea una cartella a livello superiore con suffisso -kde4 con dentro il tema convertito
    In questa procedura ho tanti problemi:
    – “sembra” che manchino file a centinaia, tra l’altro lo script “sembra” sbagliatissimo in quanto genera un PATH contentente // che non so quanto possa esssere giusto
    – non ostante le decine di errori, mi ritrovo con una cartella tema-kde con qualcosa dentro, ma non funziona per niente. Per installarlo poi come dovrei fare ? Ho ricompresso quella cartella in .tar.gz come l’originale (da cui ho convertito) ma di tema nemmeno l’ombra non lo installa.

    Idee ??

    Commento di LuNa — marzo 17, 2009 @ 5:31 pm

  9. @Luna
    si come fai tu, poi tutta la cartella generata la copi in
    ~/.kde4/share/icons
    (se non c’è crea la cartella icons e copiaci dentro la cartella es file:///home/mc/.kde4/share/icons/nuoveXT5-kde4)

    Magari edita il file index.dekstop nella cartella icone e in

    Inherits=hicolor,oxygen

    aggiungi oxygen in modo che usi quelle per le mancanti.

    Poi bisogna lavorarci un po su per ottimizzarle.

    Commento di telperion — marzo 17, 2009 @ 6:08 pm

  10. mi potete spiegare gentilmente come fare questa manovra e come
    lanciare lo script.
    un ultima cosa per cambiare gli stili come si fa?
    grazie

    Commento di Marcello — marzo 24, 2009 @ 9:14 pm


RSS feed for comments on this post.

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: