Tecnologia e non solo

febbraio 21, 2009

C’è crisi anche per linux?

Filed under: Edicola — telperion @ 4:55 pm

Novell taglia posti di lavoro.
Meno sviluppatori pagati, meno sviluppo.
Meno soldi, meno donazioni.
Meno.

9 commenti

  1. Se c’è crisi c’è ovunque, alla ms come alla Novell.
    Ma dire che c’è crisi per linux è un po sbagliato. Se è vero che le grandi aziende che spingono linux sono in crisi e potranno farlo di meno è vero anche che la comunità è fatta solo in parte da queste aziende

    Commento di Reload — febbraio 21, 2009 @ 7:37 pm

  2. @Reload: vale anche il viceversa, ovvero per queste aziende linux è solo una parte. In particolare novell che ha netware, oes2 e mille altre cose. No perchè c’è qualcuno che pensa che Novell sia nata con Suse😛

    Commento di Daniele — febbraio 21, 2009 @ 8:19 pm

  3. @Reload
    c’è una bella differenza tra un programmatore esperto stipendiato, che lavora a tempo pieno su un progetto, e dieci che lavorano gratis quando hanno tempo e non in maniera continuativa. Questi ultimi possono correggere bug, suggerire soluzioni, non certo portare avanti grandi progetti complessi.

    Commento di telperion — febbraio 22, 2009 @ 1:21 pm

  4. E certo, sono d’accordo, ma non conosco le precise percentuali di persone che lavorano su linux per conto di aziende, per conto proprio, o in situazioni “borderline”

    Commento di Reload — febbraio 22, 2009 @ 6:21 pm

  5. Qualcuno ancora crede che Linux sia portato avanti dalla comunità … ma per favore, sveglia …
    Togli aziende e atenei (con ricercatori finanziati dalle stesse aziende) a tutto va a gambe all’aria.

    La crisi logicamente è per tutti. E non credo (anzi spero) che potrà essere come prima, probabilmente (non sto parlando di informatica & computer) ci si deve dare una bella ridimensionata generale, basta c….e fuori dal vaso. In galera i venditori di aria fritta. IMHO abbiamo semplicemente vissuto oltre le nostre possibilità, e ora è dura ammetterlo ed abituarsi.

    Forse in questi momenti di austerity (per modo di dire) qualcuno baderà al risparmio. Cosa può esserci di meglio di un bel serverino con Linux ?😀

    Buona vita a tutti.

    Commento di Steno — febbraio 23, 2009 @ 11:47 am

  6. @Steno
    la favola della “comunità” è come la cicogna che porta i bambini o babbo natale, palesemente poco credibile, ma molti continuano a crederci, magari confondendo i volenterosi che assemblano le distribuzioni con chi sviluppa il “core” delle medesime.😀

    Commento di telperion — febbraio 23, 2009 @ 12:32 pm

  7. @telpe
    vorresti dirmi che Babbo Natale non esiste?😥

    Commento di Steno — febbraio 23, 2009 @ 2:26 pm

  8. “Cosa può esserci di meglio di un bel serverino con Linux?”

    Per le aziende che “investono” in personale IT, cioè quasi nessuna.
    Le altre comprano small business che costa meno di una bolletta telefonica, se lo fanno configurare e via, costo unico, no addetti.

    Così è la vita.

    Babbo Natale chi?
    Quello col “red hat” ?😀

    Commento di telperion — febbraio 23, 2009 @ 3:13 pm

  9. Vabbe, ma se avete tutte le risposte che ne parliamo a fare? Linux fallirà e chiuderà :asd:

    Commento di Reload — febbraio 23, 2009 @ 10:43 pm


RSS feed for comments on this post.

Blog su WordPress.com.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: