Tecnologia e non solo

ottobre 23, 2008

Il nautilus che non c’è.

Filed under: Gnome,Temi,Varie — telperion @ 3:01 pm

Giocherellando con Gloobus
mi sono chiesto perchè non avere (come opzione) una anteprima cover flow
delle cartelle con immagini così:

immagine Nautilus idea coverflow

sicuramente meglio come visibilità dell’anteprima standard.

In movimento:

Vabbè continuiamo a sognare, nel frattempo i concorrenti applicano tutto e corrono avanti.

Pinguino? Forse meglio bradipo.

Annunci

13 commenti

  1. http://www.nabble.com/Gloobus,-A-quicklook-for-linux-td18727876.html
    in realtà sarebbe già praticamente fatto. come vedi è una questione (la solita fottuta questione del azzo) delle licenze.
    credo ci sia anche una patch realizzata per solaris che funziona.

    Commento di LuNa — ottobre 23, 2008 @ 3:47 pm

  2. pare che presto le API di Nautilus permetteranno qualcosa del genere

    Commento di grigio — ottobre 23, 2008 @ 6:15 pm

  3. “Gloobus is a clone of Apple technology (patents pending). Shipping it bundled with Nautilus is not viable because Apple could sue us.

    Shipping it as third-party extension is not possible as well at the moment, since we do not have an extension framework that allows to add third-party directory views.

    Adding this framework is lots of work, requires the definition of an external stable API, and it does not look like there are other people who are interested in writing directory views outside Nautilus. If there three or more third-party projects, such an extension framework could be considered.

    Unfortunately, the consequence is that we can not integrate the functionality into Nautilus as of writing.”

    dal link postato da LuNa.

    Direi che “presto” forse è un “parolone”.

    Ma quei brevetti lì non sono validi solo negli USA?
    E a noi checcemporta?
    Li dobbiamo subire supini anche noi (intesi come resto del mondo)?
    E poi è in attesa di brevetto. Se non glielo concedono?
    Infatti sia Compiz che Kde4 e Pictomio (win) usano un effetto “identico” e se ne sbattono allegramente.
    Al limite modifichi il movimento a sfogliamento avvicinamento a caduta dall’alto o come cavolo ti pare.
    Altrimenti il primo che brevetta le vocali usate nei form poi ci costringe a scrivere
    slmnt cs p nn s cpsc p n czz.

    Io non capisco.

    Commento di telperion — ottobre 23, 2008 @ 6:26 pm

  4. Oltre ai già citati Compiz, KDE4 e Pictomio, aggiungo anche il plugin Mediaflow per Songbird.
    A questo punto si rasenta davvero il ridicolo co ste licenze idiote. Certo è che una feature così per Nautilus sarebbe molto eyecandy, ma nulla più. IMHO.

    Commento di deviantdark — ottobre 24, 2008 @ 12:52 am

  5. @deviantdark
    visto che c’è già tutto e che potrebbe essere integrato un po ovunque (f-spot gthumb altro) mi sembra “da pirla” non averlo.

    “sarebbe molto eyecandy, ma nulla più”

    allora lo stesso potremmo dire dell’intero ambiente desktop, in fondo che servono sfondi icone finestre? Usi il terminale e fai tutto lo stesso. E le autovetture? Potrebbero farle a scatola spigolosa tutte uguali tanto ti portano lo stesso dove devi andare … e potremmo vestirci tutti con la tuta grigia tanto ci copre e ci scalda no?!

    Commento di telperion — ottobre 24, 2008 @ 9:59 am

  6. ehm come correttamente detto da Telperion sembra un problema che attiene, eventualmente (a seconda della sensibilità/timore/altro del manteiner/ditta che c’è dietro), ai brevetti, non alle licenze (più o meno idiote)

    Commento di shaitan — ottobre 24, 2008 @ 11:49 am

  7. […] Intrepid, Temi — telperion @ 1:27 pm Con l’ausilio di nautilus-actions integriamo gloobus aggiungendo due voci nel menu di nautilus (vedi […]

    Pingback di Integriamo gloobus in nautilus alla “meno peggio” « Tecnologia e non solo — ottobre 24, 2008 @ 1:27 pm

  8. @telperion: son d’accordo con deviant. Ci sono eyecandy utili e altri molto meno utili. Io questo coverflow lo trovo carino, ma a che serve? Cioè l’usabilità del sistema che ne guadagna?

    Viceversa icone, sfondi, ma persino diversi effetti di compiz aumentano l’usabilità del sistema desktop.

    Commento di guiodic — novembre 3, 2008 @ 2:27 am

  9. @guiodic
    tu ti vesti con una tuta grigia?
    Copre e ripara dal freddo.
    Giri in città con una Trabant?
    Ti porta dove devi andare.
    Abiti in un container coibentato con le pareti bianche?
    Ripara dalle intemperie.

    Ci sono cose nella vita che appagano anche altri sensi e non necessariamente l’utilità è la loro prima qualità.

    C’è chi spende milioni di euro per un quadro.
    Un Caravaggio al muro, aumenta l'”usabilità” della casa?

    Commento di telperion — novembre 3, 2008 @ 10:22 am

  10. @telperion: tu giudichi un trapano a seconda del suo design?
    Il pc per me è un trapano, non un quadro.

    Commento di guiodic — novembre 3, 2008 @ 11:03 am

  11. @guiodic
    io sono un “appassionato” di pc, quindi giudico anche l’estetica. Mi “commuovo” e faccio “standing ovation” quando vedo gloobus o lowfat o compiz, mentre un nuovo browser come crome, o l’ultimo openoffice mi lasciano abbastanza indifferente.

    Commento di telperion — novembre 3, 2008 @ 11:30 am

  12. […] i vari gloobus e low-fat eterne promesse che non sbocciano mai? Bene buttateli metaforicamente nel cesso, […]

    Pingback di Cooliris, quello che i “de” non fanno … « Tecnologia e non solo — aprile 15, 2009 @ 7:24 pm


RSS feed for comments on this post.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: