Tecnologia e non solo

settembre 16, 2008

Sono solo canzonette …

Filed under: Acid,Edicola — telperion @ 3:30 pm

Una toccante testimonianza della situazione nel cosidetto “terzo mondo” e di quanto operazioni di facciata come laptop per child et similia siano appunto solo … mettete voi l’aggettivo.

Leggete la lettera pubblicata da Antonio (si l’Antonio delle video guide)

Kenya: tutto il mondo NON è paese!

Probabilmente li come in altri paesi africani ed asiatici, avere/usare un pc è l’ultimo dei problemi, con buona pace di Negroponte e soci che discutono di questi temi azzannando tartine di caviale e bevendo champagne nelle loro case di lusso con acqua elettricità gas e larga banda a go-go.

Annunci

15 commenti

  1. Alla faccia del bicarbonato di sodio!

    Commento di imu — settembre 17, 2008 @ 12:48 pm

  2. In america latina forse va un po meglio?
    Boh vorrei vedere la connettività sull’altopiano Boliviano, o i bambini peruviani impegnati a fare mattoni 15 ore al giorno per 2 dollari che se ne fanno del laptop for children, fosse commestibile almeno se lo possono mangiare.
    http://www.hwupgrade.it/news/portatili/i-primi-laptop-di-olpc-con-windows-xp-saranno-distribuiti-in-peru_26531.html

    Continuiamo cosi ad esportate il NOSTRO stile di vita a chi ha problemi primari ancora da risolvere.

    Applausi per la fibra!

    Commento di telperion — settembre 17, 2008 @ 2:59 pm

  3. diciamo che quelle sono le uniche cose che possiamo esportare:

    acqua: bene primario prezioso… col chez che la esporto…

    elettricità: se continuiamo cosi restiamo a secco anche qua in italia. E comunque facciamo fatica a sorreggere la produzione per noi paesi occidentali… farlo per tutto il mondo è solo un’utopia!! (basta vedere anche l’ingresso della cina tra i grandi… ha dimezzato le stime di tutte le altre nazioni!!)

    gas: eheh lo importiamo da quei paesi… che caz facciamo… lo importiamo per riesportarglielo?? E comunque già adesso siamo presi per il collo anche da questo lato!!

    insomma l’unica cosa che possiamo dargli è tecnologia…

    ps:
    larga banda (larga): di questa penso non ci sia bisogno di palarne per quanto riguarda l’italia… sempre se non si vuole parlare del fumo!! T_T

    Commento di Paix — settembre 17, 2008 @ 4:47 pm

  4. @Paix
    penso che quei soldi se investiti in scuole e borse di studio per permettere ai bambini di studiare davvero in ambienti idonei sarebbero meno sprecati.
    Questa sembra più un operazione:
    Stai morendo di sete? Ti regalo una caramella (col buco).

    Commento di telperion — settembre 17, 2008 @ 4:58 pm

  5. Ma resta lo stesso il problema… la scuola non è un bisogno primario…
    Sai quanto gliene frega di studiare se non hanno cibo e acqua…

    Forse molti non se ne sono accorti… ma siamo semplicemnte troppi per questo pianeta…

    Si potrebbe migliorare la situazione con organismi geneticamente modficati… in modo da aumentare la produzione di cibo… ma c’è gente che si oppone a tutto ciò!!!

    Commento di Paix — settembre 17, 2008 @ 5:34 pm

  6. … la scuola non è un bisogno primario …

    Già cosi possiamo continuare a prenderli per il culo scambiando i loro diamanti con le perline di plastica?
    Ma che stai a dire! L’istruzione è fondamentale per l’emancipazione e l’autodeterminazione.

    Non confondere la “scuola” con la parodia che vediamo qui da noi che è solo un immenso parcheggio di pargoli più o meno cresciuti.
    Le baby sitter del nostro secolo: scuola e tv.

    Commento di telperion — settembre 17, 2008 @ 5:49 pm

  7. Si ma è inutile spendere i soldi per istruirli, se muoiono il giorno dopo per la fame!!! Qualora troviamo una soluzione per il nutrire tutti (che gia ci sarebbero vedi OGM)… si potrà parlare di renderli “istruiti”!!!

    Commento di paix — settembre 17, 2008 @ 8:54 pm

  8. Certo attualmente gli ogm vengono gia utilizzati da noi verso quei paesi per esportare semi sterili, ogni anno semi nuovi! Bell’uso degli ogm che si sta facendo!
    (le opposizioni che ci sono da noi sono solo chiacchiere da salotto)
    La questione è solo una, non si vuole risolvere il problema perche siamo troppi e nessuno vuole stare peggio di come sta ora.
    Tutte queste iniziative sono tutte prese per i fondelli per una questione di immagine e di sgravi fiscali, ecc, ma visto che c’è molta gente che crede alle favolette be vuol dire che ci riescono bene a prendere in giro la gente

    Commento di attila16881 — settembre 18, 2008 @ 12:34 am

  9. @ Paix: suggerisco un giro sulle stime di prodotti commestibili a livello globale.
    Scoprirai che la fame non esiste, anzi, che siamo in sovrapproduzione.
    C’è gente che muore di fame?
    Certo che c’è, ma il problema non è produrre di più, semmai è lucrare di meno, visto che notoriamente parte di produzione viene smaltita per mantenere adeguati i prezzi.
    Tieni anche conto che uno stile di vita più coi piedi per terra, invece della solita crescita infinita venduta come pensiero unico da qualche secolo, può fare molto di più che non una produzione abnorme che ha, tra le altre cose, il problema di esaurire le risorse della terra.

    Poi c’è la questione portata da Attila, vedi aziende come Monsanto e co.

    Altro che OGM.

    Commento di Xander — settembre 18, 2008 @ 1:14 pm

  10. già i semi sterili, infatti gli agricoltori indiani sono indebitati fino al collo. Sisi grandiosi gli OGM.

    Commento di telperion — settembre 18, 2008 @ 1:20 pm

  11. No non si fa proprio nessun uso degli OGM!! Perchè c’è una parte di persone che sono complettamente conro (e se ne saltano fuori con scuse potrebbero fare male… sai quanto gliene frega a uno che sta morendo di fame… di una percentuale di rischio minima)

    E poi siamo sinceri… è ovvio che noi cerchiamo di non star peggio… non ha senso privare noi per dare ad altri…oltre al fatto che si va a finire che tutti stanno male dopo!!! Diciamo che è più sensato continuare come stiamo facendo… puntando sulla ricerca (noi che possiamo) di soluzioni per far star bene tutti!!!
    E poi se uno ha la sfiga di nascere nel deserto… non è che possiamo farci molto… più di dargli una pacca sulla spalla cosa facciamo?? Inondiamo un deserto d’acqua cosi da far crescere le piante???
    E ancora meno possiamo portarli tutti qua… In europa dire siamo full è quasi un complimento, abbiamo una densità di popolazione da far accaponare la pelle… in cina non sono presi tanto meglio… giappone idem… l’america è l’unica che può permettersi ancora un incremento demografico!!! Dopo cosa rimane gruppi di paeso che si reggono a malapena e il 3°mondo!!!

    Non è che non si vuole risolvere il problema… non ci sono risorse (e terra) sufficenti per essere in 7 miliardi!!!
    Ma se vuoi c’è sempre la soluzione di colonizzare marte… ^^

    Commento di Paix — settembre 18, 2008 @ 1:26 pm

  12. @Paix
    se uno ha già la sfiga di nascere nel deserto, magari se non gli scateniamo contro per motivi politici bande di banditi che bruciano villaggi stuprano le donne e uccidono tutti con armi fornite da noi (orpc: one rifle per child) già senza OGM e minchiate varie faremmo loro un enorme favore.
    Vai un po a portare laptop o grano ogm in darfur e vedi che fine fai.

    Commento di telperion — settembre 18, 2008 @ 1:32 pm

  13. […] pubblicamente telperion della segnalazione dell’argomento e faccio un grosso in bocca al lupo a Nicola […]

    Pingback di l’africa di negroponte, linux e windows: quanto l’informatica e’ una cagata! « — settembre 18, 2008 @ 3:19 pm

  14. @ Paix: OGM è la risposta ad una domanda che nessuno ha mai posto.
    E mi era parso di averlo scritto già nel post precedente, ma tant’è..

    Tra le altre, se tu non ne fossi a conoscenza, già da anni gli aiuti umanitari sulle popolazioni che fuggono dalle guerre, nei campi profughi e nelle bidonvilles son TUTTI OGM, giusto perché non esiste miglior laboratorio del terzo mondo, dove le cavie, UMANE, non si ribelleranno certo se mentre le sfami conduci esperimenti che magari le ammazzano pure.

    Questo col benestare di tutti i minchioni di questo mondo, ONU in testa.

    Tra le altre cose gli OGM stanno già contaminando anche le nostre tavole e le nostre colture, voi per i prodotti d’importazione, voi per interessi poco leciti e molto remunerativi.

    Per quanto riguarda la popolazione mondiale: contenimento delle nascite.
    Non c’è altro modo.
    É lo stesso coi cani e i gatti, che per legge andrebbero tutti castrati (ed infatti nei canili a norma succede).
    Perché oltre al contenimento delle nascite c’è solo un altro modo: la morte per fame, e credo che nessuno voglia provarla.

    Poi c’è la questione alimentare/stili di vita: una dieta vegetariana è eco-sostenibile e non crea scompensi nelle persone che la seguono. Tra l’altro è molto più vicina a quello che era un tempo la dieta mediterranea, di cui tutti parlano senza capire un cazzo, evidentemente.

    Queste giusto un paio di soluzioni “en passant”, senza contare energie alternative e altre questioni “da comunisti” (che ovviamente non centrano una pippa coi colori politici).

    Se vogliono i governi sono disponibile per un consulto.
    Ahh, per gli speculatori non posso farci niente, creperanno di fame come e peggio di tutti gli altri.
    D’altronde non si può far una frittata senza rompere qualche uovo.. 😉

    Commento di Xander — settembre 18, 2008 @ 5:25 pm

  15. A proposito di dieta vegetariana: se smettessimo di alimentare vacche, maiali e altre bestie per nutrirci delle loro carni, rimarrebbe una quantità industriale di cereali per sfamare tutti.
    Non è fantascienza, cercate in rete e scoprirete che è davvero così.
    Ma chi ha voglia di rinunciare ad una succulenta bistecca… ?? 😦

    Commento di Giu — settembre 23, 2008 @ 9:31 pm


RSS feed for comments on this post.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: