Tecnologia e non solo

agosto 19, 2008

Gimp: lezioni video

Filed under: Edicola,image-processing — telperion @ 10:51 am

Segnalo anche io delle buone videolezioni su come utilizzare Gimp,
programma di elaborazione grafica bitmap evoluto gratuito e FOSS
disponibile per Gnu/linux Windows OSX e altre piattaforme.

Da istitutomajorana.it
22 Video Guide del Prof. Ing. Antonio Cantaro

Da dorianorossi.com
Gimp al posto di photoshop
Raccolta di videoguide su youtube in italiano e tutorial.

Sempre da istitutomajorana.it vi segnalo anche
F-spot – Gestore di Fotografie cinque Video Guide del Prof. Ing. Antonio Cantaro
programma per gnu/linux che permette l’archiviazione di immagini e piccole elaborazioni grafiche su di esse per tutti quelli per cui “gimp è troppo”.

Che dire di scuole come l’istituto Majorana ed i suoi docenti?

Votantonio Votantonio Votantonio Votantonio Votantonio Votantonio Votantonio Votantonio Votantonio Votantonio …

😀

Annunci

11 commenti

  1. Ma LOL! 😀

    Sono contento di questa visibilità che sta avendo l’Istituto di Gela!

    Commento di aldolatino — agosto 19, 2008 @ 11:48 am

  2. @aldolatino

    …pure io ;-), quello che in effetti manca, in ambito Linux/opensource è visibilità/informazione….. in parole povere marcketing.

    Spero che sul sito e forum di ubuntu compaia presto un tasto sul “dove acquistare pc senza windows” ed un’ altro per le petizioni….. sempre visibili da qualsiasi pagina/3d, e vedrai che accellerata diamo all’ evoluzione. ;o)

    Commento di dorylinux — agosto 19, 2008 @ 1:38 pm

  3. @Telperion
    ho solo da fare una considerazione personale…

    GIMP-Grafica professionale-Ubuntu
    Guida per la versione Ubuntu di “The GIMP”

    io ci vedo Windows in background, forse usano Ubuntu poi avviano un sistema di virtualizzazione con Windows e installano Gimp li.
    Boh!bah!

    Commento di imu — agosto 19, 2008 @ 1:41 pm

  4. @imu
    si mi pare sia gimp che gira su Xp nei video, ma che importa?
    Immagino per convenienza/potenza del pc per registrare i video.
    I concetti e l’uso sono spiegati bene, e credo sia quello che conta, il “mezzo” è solo un mezzo appunto.

    @dorylinux
    troppe volte la parola “Ubuntu” nel tuo commento.
    Gnu/linux non è “Ubuntu” e Gimp si usa ovunque (anche su win e mac) come Firefox ed OpenOffice e altri notissimi soft FOSS.
    😀

    Commento di telperion — agosto 19, 2008 @ 2:28 pm

  5. insomma su mac sotto X11 ha un secondo + di lag 😀

    Commento di LuNa — agosto 20, 2008 @ 12:06 am

  6. Mi sembra giusto fornire qualche chiarimento affinchè
    vengano dissipati le dubbiezze emerse in alcuni precedenti
    interventi.

    La guida su Gimp nasceva come un semplice paragrafo del ben
    più corposo manuale su “Ubuntu” che potete vedere
    accedendovi dalla nostra home:

    http://www.istitutomajorana.it

    Una volta realizzata la guida su Gimp, mi sono convinto che
    con qualche piccolissima differenza (download,
    installazione, cartelle per installare gli script, e poco
    altro) potevo realizzare anche la versione per gli utenti di
    Windows (un altro modo per incentivare il software libero).
    Pertanto si trova spesso il nome di Ubuntu e non di Linux
    perchè la guida fa parte del manuale per Ubuntu. Ma è
    pacifico che Gimp gira alla stessa maniera su qulasiasi
    altra ditro Linux e pure su Windows (Gimp resta sempre
    Gimp). Semmai, grazie al vostro commento, e vi ringrazio,
    aggiungerò una nota a tal riguardo.

    Vengo a dire sul fatto che i video sono stati realizzati
    sotto Windows. Il motivo è uno solo e pure semplice:
    “Wink” (http://www.debugmode.com/wink/)

    Purtroppo la versione di Wink per Linux è la 1.5 che non
    consente la registrazione audio, mentre la versione per
    Windows (la 2.0) permette anche la registrazione audio.
    Ho provato anche con Wine, ma avevo qualche problema con il
    corsure. Appena uscirà la versione 2.0 di Wink anche per
    Linux, non userò più Windows che peraltro m’impone
    l’utilizzazione di una macchina virtuale con assorbimento di
    notevoli risorse (ed io di risorse ne ho pochime 512 Mb di
    RAM). Detto tanto ribadisco che Gimp è sempre Gimp, a
    prescindere dal S.O. sotto cui gira. Io volevo realizzare un
    guida su The GIMP e tanto ho fatto, che poi abbia dovuto
    farlo sotto Windows, penso che abbia poca importanza. Spero
    di essere stato esaustivo.

    Saluti a tutti, Antonio.

    Commento di Antonio — agosto 20, 2008 @ 12:21 am

  7. @telperion
    Non nulla contro Xp ne Vista ne Redmond Ne Silicon Valley :), i video sono “ok”, molto utili, ben fatti … Ma perché associare Gimp ad Ubuntu? Grafica Professionale ci puo’ stare ma l’associazione fatta con Ubuntu proprio no. Gimp è multipiattaforma stop :>
    P.S. Lo sai che sono invidioso di ubuntu (ricordi)

    Commento di imu — agosto 20, 2008 @ 10:51 am

  8. @imu:
    vero infatti se fai caso, nella mia news la parola “umana” non appare mai (invidioso anch’io 😀 ).
    Capisco però il “marketing” tra virgolette del sito, “acchiappa” di più “GIMP-Grafica professionale-Ubuntu” e considerando che la massa di nuovi utenti sono “umani” ci si rivolge a quelli.

    La bontà e qualità dell’iniziativa è lodevole in ogni caso, quindi non credo sia il caso di “fare le pulci”

    La “deformazione” che fà diventare “invidiosi” aumenterà, ci saranno ancora più persone che penseranno che Gnu/Linux lo programmi Ubuntu cosi come Gimp Gnome Kde OpenOffice Kernel ecc.

    Al solito c’è chi “lavora” e chi “guadagana” e quasi sempre sono “entita” differenti.
    Ma questi sono discorsi da “vecchi invidiosi” come noi.

    Un plauso all’ottima iniziativa dell’istituto Majorana, ce ne fossero di “squole” così …

    😀

    Commento di telperion — agosto 20, 2008 @ 11:22 am

  9. @Antonio
    ho recuperato ora il tuo intervento finito in spam.
    Ancora complimenti per le ottime guide.
    Anzi se puoi fanne altre anche su tecniche più avanzate.
    E se ti è più agevole falle pure con Vista 😉 basta che sono buone guide, il mezzo conta poco.

    Votantonio Votantonio Votantonio Votantonio Votantonio Votantonio Votantonio Votantonio Votantonio Votantonio …

    Commento di telperion — agosto 20, 2008 @ 11:41 am

  10. @Antonio
    Ottimo lavoro, mi spiace che tu abbia dovuto spiegare il motivo dell’utilizzo di Gimp su Windows. Come puoi leggere nel precedente commento che ho lasciato non è una questione di O.S. ma è questione a mio modesto e inutile parere che vanno elogiati gli applicativi e non le varie distro. Soprattutto Ubuntu, perché ha fatto un lodevole marketing e si è imposta come “distro per eccellenza”, ed ora purtroppo tutto sembra girare sempre e solo intorno a lei. Non è invidia la mia come molti mi etichettano è solo che dopo 10 anni passati a imprecare notti intere per far andare quello che adesso gli altri USANO e PRETENDONO di bella, mi ha fatto diventare quello che sono. Un anti_conformista.
    Ancora complimenti per l’impegno e l’ottimo lavoro.
    Antonio De Luci aka imu

    Commento di imu — agosto 20, 2008 @ 12:49 pm

  11. Grazie ai vostri commenti, ho ritenuto opportuno e giusto, inserire un a precisazione alla guida su GIMP, in coda alla premessa, che qui, riporto per comodità:

    PRECISAZIONE: vogliate passarmi il titolo “GIMP-Grafica professionale-Ubuntu”, che ho dovuto utilizzare per brevità di testo e perchè questa guida a GIMP fa parte del manuale: “Linux per tutti – Ubuntu facile”. Specifico subito che Gimp è un’applicazione multipiattaforma disponibile per molti sistemi operativi (Windows, Linux, Mac OS X). Sottolineo ancora che Linux (meglio sarebbe dire GNU/Linux), oggi si presenta a noi sotto moltissime distribuzioni (distro) in grado di soddisfare le diverse esigenze degli utenti. Molte di queste distribuzioni sono particolarmente valide e Ubuntu è solo una delle tante belle distribuzioni Linux.

    Purtuttavia mi lascia un pochino d’amaro in bocca il fatto che nessuno ha detto nulla per l’altro titolo relativo alla versione per Windows:

    “GIMP-Grafica professionale-Windows”

    come risulta, ormai palese, la motivazione è analoga al titolo relativo all’altra versione.

    Non vorrei che si combattesse una guerra fratricida: le distro sono tutte figlie dello stesso genitore!

    Non posso che associarmi: ” … Al solito c’è chi “lavora” e chi “guadagna” e quasi sempre sono “entità” differenti… “. Capisco perfettamente il concetto: io faccio parte della prima categoria, ossia di quelli che “lavorano”.

    Per il momento voglio dedicarmi a questo genere di guide (tutto il sito è impostato sulla filosofia di dare un valido aiuto a chi inizia, anche per gli utenti Windows). Già molti di voi sono impegnati in lavori più di alto livello, mentre ho notato che ai livelli bassi c’è penuria di materiale. Non possiamo essere egoisti e fregarcene di quanti, alle prime armi, sbattono la testa per capire qualcosa. Rammento ancora le nottate passate a scrivere programmi in DOS per il mio CBM (32Kb di RAM) della Commodore (in monoblocco massiccio d’alluminio) costatomi cinque stipendi da insegnante (per fortuna facevo pure il professionista). Questo mi porta a capire il povero diavolo che magari non vuole o non può perdere tanto tempo a recuperare qualcosa nella baraonda del web (un pochino come quei genitori che hanno patito le privazioni e vogliono che i figli non le conoscano).

    Saluti a tutti

    Commento di Antonio — agosto 20, 2008 @ 10:29 pm


RSS feed for comments on this post.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: