Tecnologia e non solo

aprile 27, 2008

I dolori del giovane gnome.

Filed under: Gnome — telperion @ 4:43 pm

Una collezione di problemi Gnome 2.22.

Cattura schermate di Compiz Fusion e XDG

immagine 1

Se avete XDG attivo con conseguente traduzione di Desktop in Scrivania
controllate le impostazioni del plugin Cattura schermate di Compiz Fusion.
Dal ccsm verificate che la directory di salvataggio sia “Scrivania”
altrimenti tasto super + button1 traccerà il rettangolo di selezione
ma non salverà la porzione di schermo catturata.

RISOLTO.

.

.

La gestione dei cd-dvd di gnome 2.22.

immagine 2

Inserito un cd, ben 3 (dico 3) processi si attivano.
1 – mount dell’entry in fstab
2 – Nautilus esplora supporti quando inseriti
3 – altro (finestra rossa supporto già montato)

Il secondo è eliminabile dalle preferenze di nautilus supporti.

Fino a gnome 2.20 era tutto regolare e non si verificava
questo “conflitto di interessi”.

Su Ubuntu HH questo non accade merito della cura del distributore
che evidentemente ha risolto il problema.

SOLUZIONI?

.

.

Cestino gnome 2.22

immagine 3

Oltre ai pasticci causati dal cambio di cartella del cestino
a tutte le applet di terze parti che agivano sul cestino (awn eccetera)
ora sui dischi fat32 il cestino che ha sempre funzionato,
non è più disponibile.

SOLUZIONI PER AVERE IL CESTINO SU TUTTI I DISCHI?

.

.

Temi icone e Gnome 2.22.

Applicando alcuni temi icone pubblici tipo nuoveXT,
nei menu e nei dialoghi apri/salva non vengono più
visualizzate le icone “cartelle” del tema ma le tristissime Gnome 😦

immagine 4

Segno evidente che qualcosa è cambiato nei temi,
tipo dal 2.14 al 2.16 che spariva il cestino.
Ora è veramente fondamentale variare ogni tanto
la struttura dei complessi temi icone,
mandanto parzialmente o totalmente in vacca molti temi preesistenti?
Perchè lo fate? Sadismo unito ad invidia e frustrazione?

SOLUZIONI PER AGGIUSTARE I TEMI ICONA MALFUNZIONANTI?

aggiornamento per il tema NuoveXT 2:
se installate anche il vecchio tema NuoveXT 1.6 NuoveXT 2 rifunziona correttamente.

.

.

Nautilus -> apri come amministratore gnome 2.22
Se installate gksu o nautilus-gksu dovreste avere la funzione nel menù.
Invece no, manco per il …

immagine 5

Questo accade perchè l’estensione libnautilus-gksu.so
viene installata in /usr/lib/nautilus/extensions-1.0
ma ora nautilus usa /usr/lib/nautilus/extensions-2.0

SOLUZIONE
Creare un link simbolico con tre colpi di terminale:

cd /usr/lib/nautilus/extensions-2.0

sudo ln -s /usr/lib/nautilus/extensions-1.0/libnautilus-gksu.* .

killall nautilus

e magicamente l’estensione rifunzionerà.

.

.

Dimenticavo:
Dispositivi rimovibili e Gnome 2.22

immagine 6

Come vedete le unità USB vengono identificate da un generico e malinconico
Supporto da 2,1 Gb niente icona personalizzata e quel che è peggio
stessa icona per unità montata o smontata, con conseguenti “rischi”
all’incolumità dei dati della medesima. (HAL 9000?).

SOLUZIONI ?

.

.

CHE DIRE.

Alcune cose come il cestino e le estensioni nautilus
sono veramente basilari usate da tantissime persone.

Come sempre si implementano servizi di sicurezza e filesystem esotici
utilizzati da una percentuale più che minima di utilizzatori,
e si trascurano le funzioni base usate dal 90% degli utenti del de.

Si toglie la pagliuzza ma non si vede la trave …

Se avete informazioni su come risolvere i problemi trattati
postate i link .

Grazie.

NOTA:
prima che altre “anime candide” si scaldino inutilmente,
è opportuno segnalare che chi usa Debian (Sid) non ha molti dei problemi citati,
semplicemente perchè Nautilus in sid è ancora il 2.20.x e non 2.22.x,
cosa che hai più attenti sicuramente non è sfuggita.
😉

Annunci

58 commenti

  1. si vabbe questi sono problemi che dovrebbero risolvere loro -.- non ho parole, della serie un passo avanti e 10 indietro…
    ma nessuno gliele fa presenti queste cose? magari su suggerimento esterno (seguito da parecchie lamentele) potrebbero risolvere o meglio ripristinare queste cose come erano prima… sogno troppo è? 😀

    Commento di Attila16881 — aprile 27, 2008 @ 4:56 pm

  2. non ho parole 😐

    Commento di LuNa — aprile 27, 2008 @ 6:27 pm

  3. comunque anche kde 3.5 ha la sua bella sfilza di bug, a usarlo a fondo (come sto facendo da un po)
    ben di più di questo gnome.

    Commento di LuNa — aprile 27, 2008 @ 6:30 pm

  4. Che qualsiasi cosa abbia bug, non è una novità.
    Che alla versione 2.22.1 ci siano ancora magagne
    come il cestino ed hal, cose che nota anche un cieco …
    Forse programmano Gnome ma usano Kde …
    😉

    Commento di telperion — aprile 27, 2008 @ 7:32 pm

  5. a parte che il tono un po’ mi da fastidio pur non essendo legato a gnome se non dal fatto di esserne utilizzatore.

    il problema del cestino non c’è. hanno cambiato la posizione del cestino per seguire le direttive di freedesktop, e la cosa risulta trasparente all’utente. sono gli altri programmi che si devono adattare. (sta sicuramente scritto nel changelog, e lo avranno discusso e annuncito in ML)

    le icone a me non dan problemi, cambio un tema e le icone cambiano magicamente dappertutto. sicuro di non aver sfruciullato tu da qualche parte in passato??

    se hai un’entry in fstab per il cd/dvd il problema è quello. è hal/udev che si occupa della gestione, quindi i processi diventano due. e come hai detto sei tu a scegliere se avere o meno nautilus. (quindi un solo processo)

    Sulle icone dei volumi smontati non ci ho mai fatto caso. ma quando sono montati hanno il nome impostato nella Label. (sul mio sistema il lettore mp3 si presenta per nome, cosi come la chiave usb e la microsd del cellulare)

    come sistema ho debian sid, con Gnome che viene distribuito di default (ed è una installazione che ha visto passare le ultime due o tre versioni di gnome, più l’attuale). tu che distro usi?
    sicuro di non avere giocato con le configurazioni in passato?

    Gnome avrà qualche baco sicuramente, ma quelli che tu hai segnalato mi pare proprio di no.
    La tua chiusa poi mi fare fuori luogo, i filesystem e servizi di sicurezza sono scritti dai kernel hacker non dai gnome hacker (anche il commento di attila fa prurito alle mani, ma vabbé)

    senza rancore, davide.

    Commento di davide — aprile 27, 2008 @ 10:00 pm

  6. @Davide:
    strano che forte delle tue grandi conoscenze, non hai notato che su Debian SID
    Nautilus è ancora alla versione 2.20 mentre su gentoo è già 2.22.2 e su arch e hardy è 2.22.1.
    Il 2.22.2-1 in Debian è ancora in experimental segno che i mantainer hanno ancora qualche dubbio.

    Sulla mia chiusa ti invito a leggere:

    http://library.gnome.org/misc/release-notes/2.22/

    sicurezza
    punto 5.1. Integrazione con PolicyKit

    file system esotici
    punto 6.1. GVFS e GIO

    Tutta roba di Gnome.
    Qui l’unico ad usare la parola “kernel” sei tu,
    nella tua infinita saggezza.

    Visto la tua grande competenza sul resto neppure rispondo:
    i problemi sono documentati dalle immagini.

    E comunque il punto fondamentale è:
    quello che prima funzionava perfettamente, dovrebbe continuare a funzionare,
    altrimenti c’è una parola italiana per il fenomeno: regressione.

    Per quanto riguarda il tono,
    visto che scrivo sul mio blog,
    mi consento ti utilizzare quello che più mi aggrada,
    e del tuo fastidio “me ne fò un baffo”.

    Invito te invece a valutare il tono arrogante del tuo interventi,
    verso chi scrive e verso altri commentatori del blog,
    quando forse di cose da imparare ne hai ancora parecchie.
    Risponderti a modo mi è costato una decina di minuti,
    che non sempre ho voglia e tempo di impiegare cosi.

    Mi scuserai se la prossima volta che leggo un intervento del genere
    lo cancello e basta.

    Se invece di “pontificare” hai delle soluzioni ai problemi
    sei il benvenuto e ti sarà reso onore.

    Senza rancore.

    Commento di telperion — aprile 27, 2008 @ 10:08 pm

  7. @telperion

    io ho notato che quando collego la mia fotocamera, via usb non parte come dovrebbe f-spot x scaricare le foto. Ho controllato ed è impostato tutto, sia su sistema>preferenze>unità supporti rimovibili, sia nelle preferenze di nautilus. Anche nella finestra della f.camera il pulsante x far partire f-spot non fa niente, il puntatore inizia a caricare qualcosa e poi smette…. puoi farmi sapere se lo fa anche a te, o se lo fa solo a me questo difettuccio che vorrei togliere….

    secondo te cosa può essere?

    Commento di lupo — aprile 28, 2008 @ 12:31 am

  8. @Lupo
    non ho fotocamere non ti so dire, ma la situazione di gnome 2.22 sui dispositivi rimovibili mi sembra tutt’altro che a posto.
    Prevedo aggiornamenti speriamo risolutivi.

    Per ora il consiglio è fare partire manualmente f-spot e sperare che quanto prima un aggiornamento.

    Commento di telperion — aprile 28, 2008 @ 12:39 am

  9. ehm … ignoranza mia, telp: non basterebbe semplicemente mettere (tanto per cominciare) nautilus 2.20 al posto di 2.22 (per ora ?)
    su distro come arch gentoo e slack (per dirne alcune) non hai problema di “rompere” database dei pacchetti per fare la regressione.
    Chi si accontenta gode, così così. Se poi non ti accontenti, ci vediamo da Mario, prima o poi 😀

    Commento di LuNa — aprile 28, 2008 @ 8:36 am

  10. bah…
    io ho gnome 2.22, i pezzi che non sono i sid li ho presi da experimental e i problemi non li ho.
    certo che sei libero di scrivere quello che ti pare, ma mi pare tu esageri…

    su PoliciKit hai ragione, non credevo ti riferissi a questo.
    GIO cmq non é il filesystem, é un programma che gestisce l’input/output. mi sembra scorretto quello che dici.

    se la prossima volta non hai i dieci minuti, non ti preoccupare, sopravvivero`.

    (cmq aspetta a dire se e quanto ho da imparare, non mi conosci, non sai né da quanto né in che occasioni io usi linux, non mi pare di avere fatto commenti su di te in questo senso. noto dal tuo blog che ti piace smanettare, per quello ho detto che magari in passato hai sfruciullato nelle config… è possibile, e non è un’onta)

    ancora senza rancore.

    Commento di davide — aprile 28, 2008 @ 10:11 am

  11. scusate se faccio una domanda che nn centra nulla ma è urgente…
    innanzi tutto complimenti per il blog…
    mi servirebbe una dritta…
    ho bisogno di far partire un programma con privilegi di amministratore dal menu applicazioni di ubuntu hardy…
    mi spiego meglio…
    vorrei che nel momento in cui clicco su una applicazione (come ad esempio vmware) nel menu applicazioni mi chieda la password del mio utente.
    questo perche ho installato vmware da root e quando lo faccio partire dal menu applicazioni > strumenti… non mi funziona perche dice che nn ho privilegi di amministratore.
    1) ho provato scrivendo nel percorso “gksudo /cartella/di/vmware” ma nn funziona!
    2) nel menu applicazioni ho provato anche a modificare il tipo nella configurazione del lanciatore…. facendola partire da shell… ma in questo modo rimane aperta un terminale finche nn chiudo vmware
    😦 aiutami

    Commento di fabio — aprile 28, 2008 @ 10:17 am

  12. @fabio: gksu vmware
    😉

    Commento di LuNa — aprile 28, 2008 @ 10:26 am

  13. fabio: 2) nel menu applicazioni ho provato anche a modificare il tipo nella configurazione del lanciatore…. facendola partire da shell…

    aggiungi gksu in testa nella riga “eseguibile”
    es.
    gksu vmware

    Commento di telperion — aprile 28, 2008 @ 10:42 am

  14. @davide
    se hai nautilus 2.22 sicuramente non hai il cestino disponibile su unità FAT32 sicuramente non funziona nautilus-gksu se non fai il link simbolico ed il tipo di unità rumovibile collegata non viene riconosciuto ma risulta generica.
    Se hai nautilus 2.22 scaricati da gmome look il tema icone NuoveXT2 e vedrai il problema (tema che ha sempre funzionato finora). Inoltre su sid il gvfs (che è un filesystem in user space
    cit: “GVFS è un file system virtuale in userspace” dalle note di rilascio ) non sembra attivo.
    Te ne accorgi perchè se fai df -h dovresti avere la partizione / 2 volte:

    Filesystem Dimens. Usati Disp. Uso% Montato su
    rootfs 30G 10G 18G 36% /
    /dev/hdb3 30G 10G 18G 36% /

    mentre in sid c’è solo il mount di fstab.

    @LuNa: se per quello posso anche installare Ubuntu Dapper 6.06 che sicuramente funziona (forse). LOL
    Scherzi a parte questi “difetti” sarebbero accettabili alla 2.22.0, mentre alla 2.22.2 molto meno.

    Commento di telperion — aprile 28, 2008 @ 10:51 am

  15. grazie per la dritta. scusate se posto ancora fuori luogo…
    ora nn sono a casa e nn ho ubuntu qui.
    nn capisco pero perche con gksudo nn funzioni e con gksu si…
    come spiegavo nel precedente mess ho provato con “gksudo percorso” e mi dava problemi 😦

    Commento di fabio — aprile 28, 2008 @ 11:26 am

  16. @Fabio
    in realtà gksu e gksudo in Ubuntu dovrebbero essere lo stesso comando:

    gconf-editor

    /apps/gksu/sudo-mode casella con la spunta

    Commento di telperion — aprile 28, 2008 @ 11:38 am

  17. quindi mi stai dicendo che se nn funzionava con gksudo nn funzionera neanche con gksu… ???
    spero di no
    scusate ma sono niubbo

    quando ho provato con “gksudo percorso” mi chiedeva sì la password ma nn mi permetteva di aprire le cartelle in root per cercare il file del sistema operativo virtuale

    scusate ancora

    Commento di fabio — aprile 28, 2008 @ 12:06 pm

  18. Te ne accorgi perchè se fai df -h dovresti avere la partizione / 2 volte:

    forse sarebbe meglio un mount … df mostra lo spazio libero e non i mount.
    tralasciando queste amenità io sta doppia root non la vedo da nessunissima parte, anzi vedo una sfilza di bug senza fine anche in ubuntu relativi a gvfs che si fa letteralmente i *beep* suoi…
    quoto la questione unità removibili. Aggiungo anche mount point samba non più “montati” con errori vari “impossibile montare ecc. ecc. samba bla bla”
    aggiungo vari problemi (installazione nuova di hardy su virtualmachine per prove varie) di bonobo che salta in aria in varie occasioni.
    aggiungo gnome sputtanato completamente nel passaggio da 20 a 22 su zenwalk (non va più un H nulla zero niente nada) ma “potrebbe” (a sto punto il condizionale è d’obbligo) non essere colpa dello stesso gnome ma dei pacchetti che non sono in current ma in snapshot. (uhmmm)
    Release farlocca. checchesenedica.

    Commento di LuNa — aprile 28, 2008 @ 12:10 pm

  19. comunque la descrizione di GVFS fa venire i brividi:

    gvfs is a userspace virtual filesystem where mount runs as a separate processes which you talk to via dbus. It also contains a gio module that seamlessly adds gvfs support to all applications using the gio API. It also supports exposing the gvfs mounts to non-gio applications using fuse.

    dbus aveva e ha (e avrà?) una sfilza di casini impossibili. fuse aveva e ha (e avrà) una sfilza di casini impossibili.
    personalmente sta soluzione che doveva essere “spettacolare” mi da l’idea che richieda (e richiederà ?) una sfilza di aggiustamenti assurda.

    Commento di LuNa — aprile 28, 2008 @ 12:21 pm

  20. LuNa:
    df -h ti fà vedere tutto quello che è montato, lo spazio usato libero ed il punto di mount da che mondo è linux:

    vedi la partizione / montata 2 volte?
    Una è la mount normale l’altra (rootfs) è il fs virtuale gvfs

    Commento di telperion — aprile 28, 2008 @ 12:25 pm

  21. @telperion: visto che discuisiamo, discuisisco (LOL)

    da man df:
    df – report file system disk space usage

    da man mount:
    mount – mount a file system
    [ … ]
    mount [-l] [-t type]
    lists all mounted file systems (of type type). The option -l adds the (ext2, ext3 and XFS) labels in this listing.

    infatti

    root[~]# mount -l
    /dev/sdc6 on / type ext3 (rw,noatime)
    proc on /proc type proc (rw)
    sysfs on /sys type sysfs (rw)
    /dev/sda1 on /media/STORAGE type fuseblk (rw,allow_other,blksize=4096) [STORAGE]
    /dev/sdb1 on /media/DOWNLOAD type fuseblk (rw,allow_other,blksize=4096) [DOWNLOAD]
    root[~]#

    se ometti -l le lista senza le labels.
    df non è fatto per elencare punti di mount, che poi “lo fa” è un’altro discorso. 🙂

    Commento di LuNa — aprile 28, 2008 @ 12:34 pm

  22. “dall’alto della mia (NON) sapienza”, si intuisce chiaramente come df lavora andando a sfrucugliare in /etc/mtab

    root[~]# cat /etc/mtab
    /dev/sdc6 / ext3 rw,noatime 0 0
    proc /proc proc rw 0 0
    sysfs /sys sysfs rw 0 0
    /dev/sda1 /media/STORAGE fuseblk rw,allow_other,blksize=4096 0 0
    /dev/sdb1 /media/DOWNLOAD fuseblk rw,allow_other,blksize=4096 0 0
    /dev/sdc1 /root/sdc1 ext3 rw 0 0

    sarebbe interessante verificare (da questa box ora non lo posso fare) con gvfs che gnao compare in mtab.

    [OT] Non so se su wordpress.com puoi, ma sarebbe gradito il plugin per modificare i commenti 😀

    Commento di LuNa — aprile 28, 2008 @ 12:50 pm

  23. fatte 2 prove:

    luna[~]$ ps aux |grep gvfs
    luna 1299 0.0 0.1 4336 2072 ? S 13:58 0:00 /usr/libexec/gvfsd
    luna 1305 0.0 0.1 28920 2020 ? Ssl 13:58 0:00 /usr/libexec//gvfs-fuse-daemon /home/luna/.gvfs
    luna 1317 0.0 0.2 20960 2572 ? S 13:58 0:00 /usr/libexec/gvfsd-trash –spawner :1.4 /org/gtk/gvfs/exec_spaw/0
    luna 1326 0.0 0.2 4336 2124 ? S 13:58 0:00 /usr/libexec/gvfsd-burn –spawner :1.4 /org/gtk/gvfs/exec_spaw/1
    luna 1491 0.0 0.0 2060 640 pts/1 R+ 14:00 0:00 grep gvfs
    luna[~]$ sudo df -h
    Password:
    Filesystem Size Used Avail Use% Mounted on
    /dev/sdc6 36G 6.4G 28G 20% /
    /dev/sda1 190G 182G 8.2G 96% /media/STORAGE
    /dev/sdb1 190G 157G 34G 83% /media/DOWNLOAD
    /dev/sdc1 37G 12G 24G 32% /root/sdc1
    luna[~]$ sudo cat /etc/mtab
    /dev/sdc6 / ext3 rw,noatime 0 0
    proc /proc proc rw 0 0
    sysfs /sys sysfs rw 0 0
    /dev/sda1 /media/STORAGE fuseblk rw,allow_other,blksize=4096 0 0
    /dev/sdb1 /media/DOWNLOAD fuseblk rw,allow_other,blksize=4096 0 0
    /dev/sdc1 /root/sdc1 ext3 rw 0 0
    gvfs-fuse-daemon /home/luna/.gvfs fuse.gvfs-fuse-daemon rw,nosuid,nodev,user=luna 0 0
    luna[~]$

    gvfs quì è in esecuzione (come si può vedere) ma io non noto doppi montaggi :S

    Commento di LuNa — aprile 28, 2008 @ 1:02 pm

  24. Su Ubuntu Hardy appare così:

    mc@hardy:~$ df -h
    /dev/sdb14 9,2G 3,7G 5,1G 42% /
    gvfs-fuse-daemon 9,2G 3,7G 5,1G 42% /home/mc/.gvfs

    cambiano i nomi ma è chiara la presenza doppia della partizione di root

    Commento di telperion — aprile 28, 2008 @ 3:50 pm

  25. idem su archlinux
    [mc@mc-arch ~]$ df -h
    Filesystem Dimens. Usati Disp. Uso% Montato su
    /dev/sdb6 19G 9,3G 8,2G 54% /
    gvfs-fuse-daemon 19G 9,3G 8,2G 54% /home/mc/.gvfs

    Commento di telperion — aprile 28, 2008 @ 3:56 pm

  26. E comunque divagazioni “scacciafiga” piu o meno offtopic a parte
    sarebbe interessante se qualcuno avesse almeno la soluzione per il cestino su unità fat32.

    Commento di telperion — aprile 28, 2008 @ 4:05 pm

  27. ti rispondo ora che son di nuovo sul mio picci.
    io ho gvfs attivo e non ho i doppi montaggi.
    il cestino nei filesystem fat32 c’è e senza problemi. (io intendo che cancello un file e finisce in .Trash-user, forse tu intnedi altro.)
    le icone provate in questo momento, no problem. (http://img74.imageshack.us/my.php?image=schermatasalvaconnomewo7.png)

    sui volumi monstati/smontati ti do ragione, almeno con le iconeXT la differenza non si vede.

    ciao.

    Commento di davide — aprile 28, 2008 @ 9:30 pm

  28. @davide
    su sid anche a me funziona tutto come a te(icone cestino-fat32)
    ma nautilus è 2.20.0 e gnome 2.22 non mi sembra completamente implementato su Sid.

    Dovresti provare un 2.22 completo per vedere i problemi citati che ci sono su Ubuntu-HH Archlinux e Gentoo.

    Commento di telperion — aprile 28, 2008 @ 9:38 pm

  29. ok, telperion, adesso vediamo se aggiorno il picci del lavoro.
    cmq come ti ho detto debian che ho sottomano ha tutto gnome 2.22 (preso tra sid e experimental).
    nautilus è 2.22, e anche le librerie gnome (dove dovrebbe stare di casa gio e gvfs)

    cmq mi fa piacere i toni si siano smorzati. leggendo il post e i primi commenti avevo tutt’altra impressione.
    cmq per prova hai preso un profilo pulito di un utente “nuovo” e testato? magari sono resti di vecchi esperimenti (scusa se insisto su sto tasto, ma a me è capitato di avere vecchia roba nella config che rompeva)

    notte.

    Commento di davide — aprile 28, 2008 @ 10:31 pm

  30. ICONE:

    http://forum.ubuntu-it.org/index.php/topic,181350.msg1201190.html#msg1201190

    a anche

    http://forum.ubuntu-it.org/index.php/topic,179049.0.html

    la soluzione “esotica” di rinominare tutte le .png in .svg è ovviamente “stramba”
    visto che le png sono immagini bitmap mentre le svg sono vettoriali
    e non è certo cambiando l’estensione che si trasformano le immagini.

    Commento di telperion — aprile 28, 2008 @ 11:49 pm

  31. per il problema “Dispositivi rimovibili e Gnome 2.22” ed in particolare per il nome assegnato ai dispositivi, ho letto che è sufficiente cambiare label al dispositivo (http://forum.ubuntu-it.org/index.php/topic,181844.0.html).
    ciao.

    Commento di jigen — aprile 29, 2008 @ 6:39 pm

  32. @Jigeb
    Grazie per la segnalazione.

    La mia partizione fat32 si chiama DISCO_D in win ed in nautilus viene vista come DISCO_D nondimento il cestino non è disponibile.

    Le chiavette USB prima venivamo identificate da HAL che assegnava loro la giusta icona (USB Disk) e a parte il nome, era quindi facile identificarle.
    Anche sulle chiavette USB FAT32 (ho solo quelle) il cestino non è più disponibile.

    Commento di telperion — aprile 29, 2008 @ 7:06 pm

  33. non avevo notato dall’immagine la partizione “DISCO_D”… 🙂
    per il cestino, se può essere utile, ho appena fatto una prova (hardy con gnome+nautilus 2.22) con una chiavetta USB da 4GB FAT32 e cancellando un file ha creato una dir “.Trash-1000”, con dentro due ulteriori dir: “files” che contiene il file cancellato e “info” in cui è presente un file “nome_file_cancellato.trashinfo”…
    per quanto riguarda le icone, invece, ancora niente.
    ciao.

    Commento di jigen — aprile 29, 2008 @ 10:31 pm

  34. infatti ora come ora oltre le xt molti altri temi icona non funzionano… non capisco se vogliono passare a svg eliminando i temi in png, ma è questa la strada giusta?

    Commento di Attila16881 — aprile 30, 2008 @ 7:52 pm

  35. “non capisco se vogliono passare a svg eliminando i temi in png”

    guarda che quella è una storia uscita fuori in quel “calderone infernale” che è il forum con relativa soluzione nosense.
    In realtà svg non c’entra nulla, i temi png sono validissimi,
    ad esempio

    ClearlooksOSX
    http://gnome-look.org/content/show.php/ClearlooksOSX?content=69487

    funziona perfettamente, quindi probabilmente è semplicemente cambiato qualche nome/dimensione di alcune icone credo.

    Il problema è capire quale.

    Commento di telperion — aprile 30, 2008 @ 10:05 pm

  36. io ho trovato questo per le icone.. a alcuni va ma a me con nuove-xt2 no.. provate voi
    http://ubuntuforums.org/showthread.php?t=768847&page=2

    Commento di Fiste788 — maggio 1, 2008 @ 7:53 pm

  37. * Cattura schermate di Compiz Fusion e XDG

    GNOME segue le specifiche di fdo, come anche altri ambienti desktop. L’annuncio delle modifiche e’ stato fatto nelle apposite mailing list. Se i programmatori di ccsm non le leggono non e’ colpa del team GNOME.

    NON E’ UN BUG DI GNOME

    * La gestione dei cd-dvd di gnome 2.22.

    Penso che nel 2008 ormai sei rimasto l’unico ad usare ancora manualmente il file /etc/fstab. Modificarlo a mano e’ un’inesauribile fonte di problemi. C’e’ comunque stata una parziale sovrapposizione quando si e’ deciso di spostare le funzioni di automount in Nautilus ma adesso dovrebbe essere risolto. Ubuntu ha introdotto la modifica anticipatamente come patch al pacchetto.

    GIA’ RISOLTO

    * Cestino gnome 2.22

    Anche qui GNOME non fa altro che seguire le specifiche fdo. L’annuncio e’ stato dato a suo tempo nelle mailing list appropriate. Se AWN non tiene aggiornato il codice non e’ un problema del team GNOME. Il cestino che non compare su partizioni FAT32 e’ la prima volta che lo sento. Sicuro di avere tutti i permessi necessari? Questo forse e’ l’unico vero bug.

    NON E’ UN BUG DI GNOME / VERIFICARE SU BUGZILLA

    * Temi icone e Gnome 2.22.

    Anche qui non si e’ fatto altro che adeguarsi alle specifiche fdo. I temi delle icone si devono aggiornare di conseguenza. Il piu’ delle volte basta rinomonare i file e riorganizzarli nelle varie directory. L’unica particolarita’ sono le dimensioni 22×22 e 24×24. Le icone di 24 pixel sono ancora quelle di 22 con un bordo di un pixel. Si possono generare con un piccolo script per ImageMagick. Dopo aver giocato con le icone si deve sempre rigenerare i file della cache. Ho scaricato il tema nuoveXT 2 e qui funziona a meraviglia. La mia chiavetta FAT32 viene montata da sola, e le viene assegnata un’icona diversa dal device USB non montato.

    NON E’ UN BUG DI GNOME

    * Nautilus -> apri come amministratore gnome 2.22

    Anche qui, il baco non e’ del team GNOME.

    NON E’ UN BUG DI GNOME

    * Dispositivi rimovibili e Gnome 2.22

    Dipende probabilmente dal tuo tema con conforme allo standard. Ti da lo stesso problema con il tema di icone di GNOME?

    NON E’ UN BUG DI GNOME

    CHE DIRE.

    Dei 6 bachi riportati solo quello del cestino per le partizioni FAT32 *potrebbe* essere un vero baco. Nel caso scriverne solo qui non basta perche’ venga risolto…

    Commento di loopback — maggio 1, 2008 @ 9:18 pm

  38. @loopback

    grazie per le precisazioni ma il discorso
    NON E’ UN BUG DI GNOME non attacca ne interessa.

    Solo sul primo caso non è un bug di gnome l’ho accorpato per comodità, in realtà il problema c’è dall’introduzione di XDG e lo segnalavo per chi non sapesse come risolvere il problema.

    In 4 distribuzioni
    Ubuntu
    Archlinux
    Debian Sid (in misura minore visto che tutt’ora usa nautilus-2.20 Sarà un caso?)
    Gentoo

    PRIMA dell’installazione di gnome-2.22,
    TUTTO funzionava regolarmente.

    Installando gnome-2.22
    in TUTTE le distribuzioni si verificano i problemi detti.

    Ora dire che gnome ha introdotto variazioni e sono cazzi degli altri adeguarsi,
    NON MI PARE un buon metodo costruttivo.

    Cambiare 2 pixel di MERDA a un’icona e SMINCHIARE decine di temi
    costringendo a perdere un sacco di tempo per sistemarli (magari avendo le info necessarie)
    NON MI PARE un buon metodo costruttivo.

    “Penso che nel 2008 ormai sei rimasto l’unico ad usare ancora manualmente il file /etc/fstab.”
    Strano perchè installando da zero Ubuntu Hardy ha creato le entry del cd e dvd in fstab automaticamente, sono rimasto l’unico insieme a tutti quelli che installano Ubuntu 8.04 (le altre distro non so l’ultima installata da zero prima di HH è gentoo a dicembre)

    A me come utente frega una emerita pippa
    che NON E’ UN BUG DI GNOME,
    io come utente so di avere quei bug
    su 4 distribuzioni
    da quando ho installato GNOME 2.22 CHE NON HA BUG.

    Sono bug che IO imputo a GNOME 2.22,
    questo non è un processo dove con i cavilli si evita la pena.

    Me ne strafrego dei cavilli.
    GNOME 2.22 CAUSA a me utente quei problemi.

    Dire che sono cazzi miei perchè altri non si sono adeguati alla sacra scrittura di GNOME NON MI PARE un buon metodo costruttivo.

    Magari suggerire soluzioni potrebbe essere un buon metodo costruttivo. Io escludendo la prima che NON E’ UN BUG DI GNOME, almeno una (nautilus-gksu) l’ho suggerita.

    @Fiste788
    Grazie per la segnalazione.
    Ho provato sia a mano sia con lo script del post ma senza alcun risultato sempre l’icona urrenda grigia del tema gnome nei dialoghi apri/salva.

    Commento di telperion — maggio 1, 2008 @ 10:24 pm

  39. @jigen:
    si hai ragione sulle chiavi USB il cestino funziona, sulo sulla partizione fat32 non è più disponibile.

    Commento di telperion — maggio 1, 2008 @ 10:27 pm

  40. Ora dire che gnome ha introdotto variazioni e sono cazzi degli altri adeguarsi,
    NON MI PARE un buon metodo costruttivo.

    Non ho detto questo. Ho detto solo che non sono bachi imputabili al codice di GNOME, quindi per porvi rimedio bisogna contattare gli sviluppatori dei rispettivi progetti. Non il team di GNOME.

    Cambiare 2 pixel di MERDA a un’icona e SMINCHIARE decine di temi
    costringendo a perdere un sacco di tempo per sistemarli (magari avendo le info necessarie)
    NON MI PARE un buon metodo costruttivo.

    E’ stato deciso cosi’ da freedesktop.org perche’ GNOME usava la dimensione 22×22 e KDE la 24×24. Siccome rimuovere un pixel dalle icone 24×24 si rischiava di togliere una parte di immagine si e’ preferito aggiungere un bordo vuoto alle 22×22. Non mi sembra che abbiano voluto “fregare” nessuno con questa scelta. Comunque basta dare un comando tipo:
    convert -bordercolor Transparent -border 1×1 24_size.png 22_size.png

    A me come utente frega una emerita pippa
    che NON E’ UN BUG DI GNOME,
    io come utente so di avere quei bug
    su 4 distribuzioni
    da quando ho installato GNOME 2.22 CHE NON HA BUG.

    Non ho mai detto che GNOME non ha bug. GNOME e’ pieno di bug, anzi, strapieno! Pero’ quelli che hai illustrato tu sono da risolvere in progetti esterni a GNOME.

    Sono bug che IO imputo a GNOME 2.22,
    questo non è un processo dove con i cavilli si evita la pena.

    Per quanto mi riguarda puoi imputarli anche a Padreterno…

    Magari suggerire soluzioni potrebbe essere un buon metodo costruttivo. Io escludendo la prima che NON E’ UN BUG DI GNOME, almeno una (nautilus-gksu) l’ho suggerita.

    I bachi non si risolvono con pezze improvvisate in qualche modo, si rischia di peggiorare la situazione al prossimo rilascio, si risolvono investigando il problema, cercando di riprodurlo, aprendo un bug report sul bugzilla del progetto incriminato ed eventualmente proponedo patch o comuqnue aiutando gli sviluppatori per quanto possibile.

    Comuqnue guarda che non c’e’ mica bisogno di infarcire le risposte con merda, cazzo, minchia & Co. Sei per caso anche tu un top manager Tim?

    Commento di loopback — maggio 2, 2008 @ 1:17 am

  41. scusa è loopback, questo mi pare un blog per utilizzatori di linux dove si cercano risposte nell’immediato per risolvere certi problemi che segnala telperion sulle prove che lui fa con determinate distro/programmi.

    La tua risposta, scusa se mi permetto, non serve a una emerita cippa. Non credo che sia tanto stupido da non riportare certi problemi su bugzilla, ma penso che per risolvere i problemi nell’IMMEDIATO sia necessario mettere qualche toppa e risolvere i problemi alla meno peggio considerando che i tempi di sviluppo e correzione bug di gnome o di chicchessia non sono certo una cosa che viene risolta al volo.
    Quindi questo tipo di blog e di topic aperti serve a questo, mettere in luce alcuni problemi, magari in modo scherzoso o polemico e trovare una risposta cosi chi si trova con questi problemi li possa risolvere senza aspettare il padreterno o che qualcuno venga a pontificare sul perche si polemizzi troppo ^^
    non ti pare?

    Commento di Attila16881 — maggio 2, 2008 @ 10:42 am

  42. @loopback
    comunque le 24×24 non sono il problema, esempio come indicato nell’aggiornamento le icone NuoveXT 2 se è presente anche il tema Nuove XT 1.6 (che è Inherits nel 2) funzionano regolarmente.
    Chiaro che si tratta di un nome diverso, capire quale.

    “I bachi non si risolvono con pezze improvvisate in qualche modo”

    Certo aspettiamo mesi che gli sviluppatori si muovano tipo i pacchetti dei kernel-headers prodotti da kernel-package che dal 2.6.24 (6 mesi) non funzionano più obbligando a tenere tutti i sorgenti del kernel, ma esempi ce ne sono unìinfinità.
    Io cerco di provvedere da me se posso, se poi arriva il fix bene.

    Se volevo un sistema che non posso toccare e devo aspettare i fix tenevo Windows o Mac OSX

    Il piccolo torpiloquio (che ormai è di uso comune se non vogliamo essere ipocriti) anche se evitabile, serve a rendere quello stato di “rotazione dei maroni” che mi prende quando ad una nuova versione che regolarmete crea molte incompatibiltà con il preesistente, a fronte di limitate funzionalità aggiunte.

    Commento di telperion — maggio 2, 2008 @ 10:44 am

  43. ciao, avevo seguito la tua guida per nautilus-gksu. Oggi però ho cancellato il link da /usr/lib/nautilus/extensions-1.0, visto che un aggiornamento del pacchetto ha risolto il problema. L’aggiornamento poi cancella quella cartella, adottando finalmente /usr/lib/nautilus/extensions-2.0. Credo che il pacchetto venga da hardy-proposed, non ricordo bene, comunque puoi scrivere Risolto maiuscolo, nel senso risolto upstream. E grazie comunque. ciao

    Commento di elcamilo — maggio 9, 2008 @ 1:30 pm

  44. @elcamilo
    non c’è bisogno di fare nulla, il link simbolico viene automaticamente cancellato dalla lib corretta (che ha lo stesso nome) senza alcun problema.
    Risolto no, su Ubuntu è stato corretto (solo in proposed al momento)
    ma non c’è mica solo Ubuntu che usa gnome 2.22.
    Grazie per la segnalazione comunque.

    Commento di telperion — maggio 9, 2008 @ 3:50 pm

  45. riguardo al problema ICONE:
    utilizzo le icone “kamel”: sono TUTTE in “svg” e ho ugualmente il problema, quindi la “fregnaccia” del rinominare l’estensione.. è una fregnaccia.
    bye.

    Commento di bassl — maggio 24, 2008 @ 5:28 pm

  46. @bassl
    era ovvio.

    Commento di telperion — maggio 25, 2008 @ 12:28 am

  47. teleperionaccio una domanda ..
    sto impazzendo col cercare di montare alcuni hard disk fat32 su locale …
    vado sull’icona Computer ed ovviamente vedo il mio volumozzo FAT32
    clicco sull’icona FAT32
    ed al comando monta non c’e’ un cavolo da fare, nonostante la soluzione del bug di nautilus-gksu non c’e’ versi .. mi dice che non ho i permessi sufficienti …
    consigli? suggerimenti? insulti vari?
    grazie in anticipo!

    Commento di Kijio — settembre 5, 2008 @ 10:58 am

  48. Io aggiungo in fstab:
    /dev/sdb2 /media/scambio vfat rw,utf8,umask=0,uid=1000 0 0

    ovviamente al posto di /dev/sdb2 metti la partizione fat32 tua, e la cartella di mount deve esserci

    sudo mkdir /media/scambio

    sudo mount -a

    per montare dopo la modifica a fstab, poi ad ogni avvio il volume sarà sempre li.

    Nel caso di removibili dovrebbero invece montarsi automaticamente.

    Se invece usi ubuntu e non vuoi modificare fstab
    prova da
    sistema – amministrazione – autorizzazioni
    ad autorizzare il tuo utente a montare gli hd:

    Questa opzione non l’ho mai provata.

    Commento di telperion — settembre 5, 2008 @ 11:14 am

  49. grazie telpe .. ci provo .. poi ti dico 😀

    Commento di Kijio — settembre 5, 2008 @ 11:28 am

  50. @ telpe
    allora .. ho provato e funziona perfettamente, e quindi ti ringrazio
    la cosa pero’ che mi farebbe comodo e’ lanciare il mount/umont come admin da utonto normale (previo autorizzazione con gksu o simile) .. visto che altrimenti il volume e’ sempre montato in lettura/scrittura ..
    cmq grazie ancora!

    Commento di Kijio — settembre 5, 2008 @ 11:47 am

  51. @Kijio
    allora toglio da fstab e prova ad autorizzare l’utente da
    amministrazione – autorizzazioni – hal
    dopo dovrebbe essere possibile montare smontare dall’icona

    Commento di telperion — settembre 5, 2008 @ 12:37 pm

  52. Ho lo stesso problema di Kijio, però uso una Debian testing (lenny) e in Sistema–>Amministrazione non ho Autorizzazioni, ma solo Utenti e Gruppi, dove non c’è un opzione adeguata al caso, oppure hal.

    Cmq, il problema, non è tanto montare e smontare le partizioni da shell anzichè con due semplici click, quanto il fatto che quando apro Gparted mi appaiono tanti popup quante sono le partizioni non montate. E immagino quindi che non possa nemmeno lavorarle…

    Questi popup segnalano che non ho i diritti per montare quelle partizioni.
    Come posso risolvere l’inconveniente?
    Non sarebbe male, poi, se avessi una dritta su come montare le partizioni con più semplicità…

    Commento di aleida — settembre 10, 2008 @ 5:11 pm

  53. @aleida
    quel tool (amministrazione) c’è solo su ubuntu => 8.04

    Puoi verificare se il tuo utente è nei gruppi:
    hal disk fuse plugdev

    Commento di telperion — settembre 10, 2008 @ 7:06 pm

  54. Veramente quel comando mi restituisce questo: bash: hal: command not found
    (digitandolo anche come root)

    Commento di aleida — settembre 10, 2008 @ 8:29 pm

  55. http://www.yolinux.com/TUTORIALS/LinuxTutorialManagingGroups.html

    Commento di telperion — settembre 10, 2008 @ 11:05 pm

  56. Ho letto quel tutorial, ma non mi è servito a molto.
    Intanto ho dato un’occhiata al file /etc/group e ho visto che non ho i gruppi fuse e hal (ho haldaemon, non so se è la stessa cosa).
    Del gruppo disk non ne faccio parte.
    Del gruppo plugdev sì… l’unico che sta apposto. 😦

    Commento di aleida — settembre 17, 2008 @ 1:34 pm

  57. sudo gpasswd -a tuo_utente nomegruppo
    per i gruppi disk haldaemon fuse
    poi riavvii la sessione

    Commento di telperion — settembre 17, 2008 @ 2:34 pm

  58. […] | telperion Articoli similiUbuntu: come integrare il terminale dentro Nautilus Nautilus: Aprire con una […]

    Pingback di Nautilus-gksu installato ma non funziona? Ecco come risolvere [Ubuntu] - Chimera Revo — ottobre 2, 2010 @ 12:15 pm


RSS feed for comments on this post.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: