Tecnologia e non solo

gennaio 7, 2008

Cairo-dock: il ritorno.

Filed under: Gutsy,Temi,Varie — telperion @ 8:51 pm

Letta questa segnalazione di M0rF3uS,
visto che non ci facciamo mancare nulla,
ho provato subito i pacchetti sulla Gutsy-battlefield.
Che dire? WOW !!!
nel video con il tema OSX

Funziona piuttosto bene, veloce, auto-hide all’altezza della situazione,
qualche lampo nero ogni tanto con auto-hide attivato, ma niente di che, ottimo.

cairo-dock

C’è anche la task bar, che però usa le icone di sistema,
e al momento se ci sono troppe icone e task la barra non si ridimensiona
automaticamente sforando a destra (cosi mi pare almeno) thx M0rF3uS,
per cui meglio sfoltire un po e ridimensionare le icone ad un più saggio 48 px.

cairo-dock

La “macchinosita” di awn dipendente probabilmente dalle applet in python,
notoriamente non esattamente un fulmine, quà ve la DI-MEN-TI-CA-TE.

Assolutamente da provare.
Tutti i dettagli nella guida linkata.

Riporto le istruzioni per i pacchetti Gutsy (solo i386) che nella guida di M0rF3uS
sono rovinate dalle virgolette tipografiche di wordpress:

aggiungete il deposito al sources.list:

echo "deb http://cairo-dock.vef.fr/ubuntu gutsy cairo-dock" | sudo tee -a /etc/apt/sources.list

aggiornate il database dei pacchetti disponibili:

sudo apt-get update

installate cairo-dock completo di plugin e temi:

sudo apt-get install cairo-dock cairo-dock-plug-ins

poi visto che non mi pare appaia nei menu premete ALT+F2
e lanciate cairo-dock.

Documentazione e guida ufficiale (in francese).

Speriamo il progetto evolva al meglio e non cada nel dimenticatoio
o si accartocci su se stesso come spesso accade.

Per ora il “miglior dock gnome” sulla piazza.

Annunci

34 commenti

  1. Avevo già provato la barra Cairo e avevo lasciato perdere perché difficilmente personalizzabile rispetto a AWN e non così “leggera”.. Il tuo entusiasmo però mi porta a riprovare… Ti farò sapere!

    Commento di Gigi — gennaio 7, 2008 @ 9:19 pm

  2. Telpe la task bar c’è basta selezionare la voce “show current applications in dock” bisogna capire se si riescono a cambiare le icone delle applicazioni in uso perchè a me prende le icone standard non quelle del tema in uso 😦

    Commento di M0rF3uS — gennaio 7, 2008 @ 10:04 pm

  3. @GiGi:
    la “vecchia” barra cairo era un abbozzo appena accennato.
    Questa è un applicativo con configuratore temi eccetera.
    Un altro pianeta.

    @M0rF3uS:
    grazie per la segnalazione. Come ho un po di tempo la testo più a fondo.

    Commento di telperion — gennaio 7, 2008 @ 11:55 pm

  4. ora che ho visto quella di osx (non che mi entusiasmi ma è questione di gusti personali) , tutte queste varie awn, kiba, cairo, mi fanno ridere 🙂
    tutto questo voler cercare di imitare una cosa inimitabile 😀

    Commento di LuNa — gennaio 8, 2008 @ 6:02 am

  5. Io aspetto il compositore(come è che si scrive!?) nelle gtk che mettera da parte queste barre che non sono ancora molto “evolute” come progetti e poi la barra di gnome è leggera è integrata e moddabile.

    Commento di RENSO — gennaio 8, 2008 @ 12:08 pm

  6. Renso:
    compositing manager integrato in metacity o in cairo fornisce solo il supporto alla trasparenza per far funzionare queste barre (tutte) senza dover usare compositing manager a parte come Compiz.

    Le barre rimarranno tali e quali e non ci saranno barre integrate.
    Solo per chiarezza.

    Commento di telperion — gennaio 8, 2008 @ 12:49 pm

  7. l’idea è buona ma come sempre frammentiamo le risorse(kiba,avant,questa,eccecc)
    a me piace tanto la libertà però in certi casi stronca davvero 😦

    @luna ti fa ridere perchè sono copie mal fatte o che?

    Commento di simo_magic — gennaio 8, 2008 @ 4:07 pm

  8. simo:
    “risorse” è una parola usata spesso a sproposito.
    Questo cairo-dock è sviluppato da un unico programmatore mi pare,
    awn saranno 3-4, compiz/fusion 5-6 di cui un paio che fanno il grosso,
    insomma “risorse” e “comunità” da l’idea di chissa che, ma in realtà se smette il “leader” (spesso solo di se stesso) finisce il progetto.

    E giustamente se lavoro per divertimento faccio solo quello che mi diverte, fino a che mi diverte, e il bugfix te lo lascio volentieri.
    😀

    Commento di telperion — gennaio 8, 2008 @ 4:20 pm

  9. Molto bella, però ha un problemino che secondo me la rende inusabile: launchers separati dai task. Se c’è una cosa figa della dock mac style è che l’icona contiene entrambi, fare una dock che funge come una normale taskbar secondo me non ha molto senso. Se c’è un’opzione relativa ditemelo!

    Commento di Reload — gennaio 8, 2008 @ 7:46 pm

  10. @reload:
    questione di gusti, io la preferisco separata anziché il caos di awn con freccette che ci metto 30 secondi a capire che cosa devo premere.

    Commento di telperion — gennaio 8, 2008 @ 8:07 pm

  11. Si infatti, è questione di gusti! Pero così una dock non è altro che un launcher+taskbar con icone fighe, nel caso di awn (se pur con limitazioni) e di mac è una vera dock 🙂 Capito la differenza?
    Io rosico parecchio perchè in effetti è bella e funziona bene

    Commento di Reload — gennaio 9, 2008 @ 11:26 am

  12. per cairo e awn posso capire ma compiz che è oramai un progetto partito in seno a novell…beh se viene un accidente a raveman penso proprio che un’altro continui il lavoro(naturalmente non conto il fatto che kde,gnome ed xfce abbiano ora tutti e 3 il loro compositore integrato)

    chi poi lo fa per diletto è un’altro discorso, io parlavo di chi viene pagato 😛

    a telp su 11: io invece basta che metto la freccia sui task che capisco al volo se è aperto no. de gustibus come hai detto tu 🙂

    Commento di simo_magic — gennaio 10, 2008 @ 4:29 pm

  13. Simo il puntoi è che se hai 3 firefox aperti uno ha la freccettina ed è a sinistra e gli altri 2 sono a destra, se hai molte icone è abbastanza confusionaria (anche su mac è un casino con 30 icone diventa un delirio), io preferisco sapere gia le “zone” dove cercare anzichè dover scorrere l’intera barra, ma và a gusti.
    Comunque cairo-dock e come guidare una BMW serie 3 coupè
    mentre awn è come guidare un camion!
    LOL

    Commento di telperion — gennaio 10, 2008 @ 5:57 pm

  14. si ma su mac la gestione è un “pochino” diversa 😀 e le funzioni che ha su osx permettono DAVVERO un uso produttivo di quel coso.
    la sto usando tranquillamente da un po un di giorni, se passo ad awn su linux mi viene il voltastomaco (o anche il voltafaccia). Sono solo belle esteticamente ma non hanno niente ch e mi faccia ricordare quella di os x, una vera Dock con la D e le P entrambi maiuscole
    😉

    Commento di LuNa — gennaio 10, 2008 @ 7:34 pm

  15. e soprattutto, una dock senza il menu’ tipico di mac …….

    Commento di LuNa — gennaio 10, 2008 @ 7:41 pm

  16. intendo dire (poi la smetto) 😀 il desktop di osx è costruito attorno a quella dock, e viceversa. Kde o Gnome o SarcazzoDE NON sono pensati per una dock. LOL

    Commento di LuNa — gennaio 10, 2008 @ 7:42 pm

  17. SarcazzoDE? Lo compili da svn? LOL
    Direi che è evidente che OSX è pensato e coordinato da un gruppo sinergico di menti, mentre un sistema Linux è frutto di un assemblaggio delle cose più disparate sviluppate da entità che spesso guardano le altre dall’alto al basso e come risultato esce l’impepata di cozze dove tutto funziona “quasi” e sarà “migliorato” nelle prossime versioni.

    Come il sogno che diventa (seee ma dechè?) realtà!
    😀

    Commento di telperion — gennaio 10, 2008 @ 8:08 pm

  18. si ma una comunità non è un gruppo sinergico per definizione ? la smetto che poi scateno il vespaio 😀

    Commento di LuNa — gennaio 10, 2008 @ 8:43 pm

  19. E il SarcazzoDe dove lo scarico?
    😀

    Commento di telperion — gennaio 10, 2008 @ 8:47 pm

  20. PS il difetto più grosso di awn è di usare python, che sarà anche semplice da programmare ma ha performance da schifo.
    Come tutte le apps che lo usano.
    Basta usarne una equivalente in c c++ e si scoprono accelerazioni da “iperspazio”.

    Commento di telperion — gennaio 10, 2008 @ 8:51 pm

  21. Comunque il cvs dei sorgenti è down da due giorni.

    Commento di telperion — gennaio 12, 2008 @ 3:57 pm

  22. COme si installa quella barra con sfondo?

    Commento di Agenzia pubblicità — gennaio 16, 2008 @ 6:46 pm

  23. […] Ne ho parlato qui. Documentazione e guida ufficiale (in francese). […]

    Pingback di Cairo-dock 1.4.7 pacchetti per Debian sid i386 « Tecnologia e non solo — gennaio 16, 2008 @ 8:09 pm

  24. avrei una domanda, ma nessuno di voi ha avuto problemi con le scritte sulle icone? A me si sovrappongono e non si capisce na mazza 😀

    Commento di NeoArgo — gennaio 16, 2008 @ 11:14 pm

  25. @Neoargo: disattivale o rimpiccioliscile. Io le ho disattivate.

    Commento di telperion — gennaio 16, 2008 @ 11:23 pm

  26. […] Blog: Socialinux’s Weblog Cairo Dock, una vera dockbar per Ubuntu Blog: Tecnologia e non solo Cairo-dock: il ritorno. Documentazione e guida ufficiale: Barre de lancement : Cairo-Dock (in […]

    Pingback di Installare cairo-dock su Ubuntu « farrebyc’s block notes — gennaio 20, 2008 @ 1:13 pm

  27. Meglio di awn…grazie di cuoreeeee!!!!

    Commento di rigante — gennaio 25, 2008 @ 8:56 pm

  28. ciao, io ero un utilizzatore abbastanza soddisfatto di AWN, poi ho letto dei miracoli di cairo-dock (che credevo morta), e ho deciso di installare… tutto è andato come previsto ma non riesco ad utilizzare le shortcuts…mi compare l’icona ma non succede nulla se ci clicco sopra…io vorrei utilizzarla tipo l’applet di awn “main menu”…è possibile??
    grazie
    Lucio

    Commento di luciobrucio — febbraio 19, 2008 @ 1:52 pm

  29. C’è il plugin menu, ma a me non funziona, mi visualizza solo volumi montati in rete. Il resto non l’ho mica capito.

    Commento di telperion — febbraio 19, 2008 @ 2:52 pm

  30. mmm io non me lo ritrovo il plugin menu nella finestra di configurazione…cmq dopo attimi di euforia inizale ho deciso di tornare ad avant che seppure un pò + lenta e meno evoluta stilisticamente è + facilmente configurabile e soprattutto ha l’applet menu funzionante…:)
    grazie e cmq seguirò lo sviluppo di questa utility sicuramente.
    Ciao Lucio

    Commento di luciobrucio — febbraio 19, 2008 @ 3:51 pm

  31. Ciao,
    ho provato ad aggiungere il repo ma con apt-get update mi dà picche (Err http://cairo-dock.vef.fr gutsy/cairo-dock Packages
    302 Found).

    Ho trovato però sul web il packetto cairo-dock e cairo-dock-plug-ins v150.
    Caito-dock si installa e finziona mentre cairo-dock-plug-ins (con gbebi installer) mi dice che la dipendenza libvte4 non è soddisfabile.
    Io sto cercando di installare du Kubuntu 7.10 (KDE) e mi chiedevo:
    1) Cosa devo installare per soddisfare tale dipendenza?
    2) Esiste un repo alternativo dato che pare che anche il sito cairo-dock.vef.fr (che rimbalza su http://www.cairo-dock.org) non sia funzionante?
    3) Senza i plug in il dock lo vedo solo in 2d e senza effetti di riflessione… è corretto? (o meglio: servono i plug in per vedere il dock in 3d o devo fare altro?)
    Grazie mille.

    Commento di Viggio — marzo 17, 2008 @ 12:18 pm

  32. Per info, oggi il sito cairo-dock.org è dinnuovo funziuonante e il repo ora è:

    deb http://repository.cairo-dock.org/ubuntu gutsy cairo-dock

    mentre il vecchio (riportato in questo articolo) “deb http://cairo-dock.vef.fr/ubuntu gutsy cairo-dock” pare non esistere più.

    Ciao!

    Commento di Viggio — marzo 18, 2008 @ 7:53 am

  33. ottima guida;
    mettete i nuovi repo: deb http://repository.cairo-dock.org/ubuntu gutsy cairo-dock

    Commento di Riccardo — marzo 19, 2008 @ 12:24 am

  34. @Tutti:
    l’articolo è di 2 mesi fà ed è una presentazione di questa ottima dock.
    2 mesi in Gnu/Linux sono un’eternità succedono mille cose.

    Le ultime notizie sulla dock le trovate come logico
    nella wiki ufficiale del progetto il cui link è presente nell’articolo.

    Commento di telperion — marzo 20, 2008 @ 5:18 pm


RSS feed for comments on this post.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: