Tecnologia e non solo

dicembre 10, 2007

Metacity con compositing manager.

Filed under: Temi,Varie — telperion @ 6:57 pm

Come già segnalato da molti tra i quali ricordo gli articoli di Luca Ferretti Cimi e Bl@ster
alla cui lettura vi rimando per approfondimenti e come fare,
si stà lavorando ad un compositing manager integrato in metacity,
cosa ottima per chi non dispone hardware potenti o non vuole usare troppe
risorse con Compiz/Fusion.

Metacity con compositing manager

Cliccate sull’immagine per la versione alta risoluzione

Ancora qualche problemino (aspetto non funziona) ma l’effetto c’è ed è ottimo.
Nessun problema con le screenlet e awn come vedete.

gconf-editor

Ci ho lavorato una mezz’ora piacevolmente, poi assuefatto a Compiz
ho reinstallato i pacchetti originali e “ripristinato” l’ecosistema.
Ripeto, per macchine poco potenti è una manna.

Sembra si lavori anche ad un semplice expo/scale sempre integrato.
Bene, mi sembra la direzione giusta.
Poche cose ma di impatto ed utili già in Gnome base.
Se poi si vuole di più allora c’è Compiz/Fusion (o quant’altro).

10 commenti

  1. Ottimo compositor. W Gnome!😀

    Commento di Bl@ster — dicembre 10, 2007 @ 7:13 pm

  2. era questo il compositor che dovevamo avere quando è uscita gutsy e dovrà essere questo(progetto molto più piccolo di compiz e quindi più facilmente debuggabile) da usare per i primi effetti grafici di default da avere sulla prossima ubuntu…che ricordo è una lts😉

    Commento di simo_magic — dicembre 10, 2007 @ 7:35 pm

  3. @simo_magic:
    sono d’accordo, probabilmente ci sarà sul prossimo gnome, comunque qui Ubuntu non c’entra nulla, anzi si conferma un semplice “impacchettatore” di software e poco più, non in grado di sviluppare autonomamente alcuna innnovazione, semplicemente aspetta che altri facciamo il lavoro.

    Allo stesso tempo forse Gnome potrebbe osare anche di più.
    Per quanto tempo dovremmo dipendere da vecchi pc catorci che la gente pretende di far funzionare a tutti i costi con Linux, quando poi alle fine non ci fà nulla (che voi fà con un pIII 500 e 256MB?) quando oggi nel 2007 un pc desktop più che dignitoso e performante costa sui 200 euro?
    Mah.

    Commento di telperion — dicembre 10, 2007 @ 8:19 pm

  4. @Blaster:
    manca ancora un centro di controllo per i settaggi delle ombre (colore – direzione – intensità) e delle trasparenze (finestre o decorazioni per classi – tipo – nome_applicazione) e che funzioni l’applet aspetto poi è a posto.

    Commento di telperion — dicembre 10, 2007 @ 8:23 pm

  5. eh … finalmente qualcosa per il mio cesso di ATI😀
    comunque conoscendo il team gnome, è tutta roba che non vedremo prima di gnome 6😀

    Commento di LuNa — dicembre 10, 2007 @ 9:35 pm

  6. Bisogna abilitare comunque il composite in xorg.conf, non è chiaro con che driver e con che schede come requisito minimo.
    Altrimenti siamo daccapo anche se non si usa opengl.
    Esempio con una nvidia e driver open “nv” funziona? Boh.

    Commento di teperion — dicembre 11, 2007 @ 1:09 am

  7. telperion, credo di si visto che è basato su Xrender.

    LuNa sarà in Gnome 2.21, alla faccia della lentezza😀

    Commento di Bl@ster — dicembre 11, 2007 @ 10:37 am

  8. @ telperion

    Ho una vecchia Nvidia Geforce NV10 che sono costretto a far andare con i driver “nv”
    (con gli nvidia non sono mai riuscito a settare la risoluzione, boh!)

    Metacity-compositor funziona, però il pc diventa abbastanza inutilizzabile, è un P4 con 128 Mb di Ram.
    sì avete capito bene, 128 Mb di Ram (mio fratello non si decide a cambiarlo!)
    😉

    Commento di macro182 — dicembre 11, 2007 @ 2:06 pm

  9. […] con il compositing integrato che tanto ha fatto parlare in questi giorni, scatenando le reazioni di migliaia di blogger, tra cui anche una mia. Dalle parole di un commento di Luca Ferretti ad un post […]

    Pingback di O.S. Revolution » Metacity with compositing enable by default - Debian — dicembre 20, 2007 @ 1:18 pm

  10. […] Chi invece volesse attivarlo da interfaccia grafica può seguire questa ottima guida […]

    Pingback di [how to] abilitare il compositor di metacity dal terminale « La concoide — febbraio 23, 2009 @ 3:19 pm


RSS feed for comments on this post.

Blog su WordPress.com.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: