Tecnologia e non solo

dicembre 5, 2007

OpenOffice 2.3.1 rpm e deb

Filed under: Edicola,Pacchetti,Varie — telperion @ 5:44 pm

Disponibile OpenOffice 2.3.1 in italiano in pacchetti deb rpm.

OOo-2.3.1

Note di rilascio.

Neppure in questa versione alcun supporto per la lettura di file OOXML.
L’unica (che io conosco) versione con un “barlume” di supporto è la 2.3.0 di Ubuntu,
e forse (non le ho mai usate quindi non so) le versioni Novell di OpenSuse/Suse.

Per contraltare con MS Office 2007 non è disponibile alcun convertitore ODF.

Che dire, gli utenti ringraziano entrambi i contendenti di questa contesa.

PS: astenersi moralisti del oss, difensori dello gnu, sacerdoti della GPL.
La virtù la difende già la GLP di voi non c’è bisogno
e la vostra posizione è arcinota fino alla nausea (appunto).
Pialla pronta ed affilata….

😉

OpenOffice.org deve decidere se fare una “suite” da ufficio seria oppure no,
visto che per scrivere semplici letterine e fare i conti della serva
ci sono altre applicazioni più leggere e semplici.
Ora siamo alla 2.3.1 il tempo stringe io personalmente mi sono stufato.
In ambito professionale non lo consiglio più,
se non per attività veramente elementari.

(coro: e a noi checcifrega??!)

Annunci

8 commenti

  1. Mah, personalmente non mi frega più di tanto, OOo è l’unica suite seria che esiste a parte la proprietaria. E sinceramente, non mi serve un convertitore OOXML 😀

    Commento di Bl@ster — dicembre 6, 2007 @ 4:12 pm

  2. La domanda sorge spontanea: ma cosa ti aspettavi?
    Il supporto all’OOXML ci sarà, un giorno… forse.
    (P.S. ma i file OOXML esistono?)

    Commento di Fanky — dicembre 6, 2007 @ 4:40 pm

  3. A parte OOXML, che per ora non mi interessa minimamente, voglio fare 2 considerazioni su OpenOffice.
    Penso che sia un software veramente eccezzionale, anche se, suo malgrado, pecca ancora in molte parti.
    Per fare presentazioni e relazioni mi sono trovato benissimo, nulla da dire.
    L’ultima mia esperienza però, riguarda “Base”. A scuola, mi sono proposto di utilizzare per fare alcune esercitazioni, OpenOffice Base al posto di Microsoft Access.
    Devo dire che, dal mio punto di vista, il prodotto Microsoft è decisamente ad un livello più alto; non dico che OOo debba essere simile/uguale e rispecchiare le funzioni di Ms Office, ma, almeno nell’utilizzo di Base, mi sono trovato piuttosto “svantaggiato” rispetto agli altri miei compagni di classe. Molte funzioni interessanti che Access offre, su Base sono poco intuitive o addirittura assenti. Se non avessi usato da prima Access, probabilmente non avrei detto una cosa simile, ma questa considerazione mi sembra dovuta.
    Non voglio negare il fatto che sia difficile e complicato creare un sw del genere, ma per ora, per chi ne facesse largo uso, consiglio (purtroppo) Access e non Base (pur contando la discreta inutilità di Access…).
    Insomma, è un software che deve ancora maturare, ma sicuramente ci saranno miglioramenti.
    Intanto c’è anche KOffice che inizia ad essere una quasi valida alternativa 😉

    Scusa telperion se ho voluto lasciare 2 righe a riguardo, ma visto l’argomento, mi sembrano dovute.

    Commento di zidagar — dicembre 6, 2007 @ 4:48 pm

  4. Ma non è tanto per il supporto parziale a OOXML (anche se Ubuntu c’è l’ha).
    Tutte stè versioni sempre uguali e sempre che importano male i doc che bisogna perder tempo a reimpaginare, i grafici di calc che fanno pena, supporto ai database access ridicolo, e mille altre cose non all’altezza.
    La solita roba opensource, ne carne ne pesce.
    Fatelo bene e al limite vendetelo o lasciate perdere.

    Quando esce kde4.1 mi riservo di provare koffice e vedremo.
    Per ora (ambiti personali esclusi) il “concorrente” non ha rivali.
    OpenOffice molto valido invece per cose semplici ed uso personale.
    Ma non credo che Sun lo abbia “concepito” per questo uso.

    @zidagar: testimonianze di uso “avanzato” e quotidiano dei soft citati che evidenzino peculiarità e limiti sono sempre ben accette.
    🙂

    Commento di telperion — dicembre 6, 2007 @ 4:50 pm

  5. Sono d’accordo con te. La suite della microsoft non legge nessun file di open office. Quindi per un utente è un programma molto scarso. Essendo una casa che produce software per venderlo va veramente pietà. Meglio il software libero, dove almeno riesco a convertire qualunque file trovo nella rete.

    Commento di Stefano Paparelli — dicembre 15, 2007 @ 2:19 pm

  6. @telperion
    utilizzo Debian Sid e ho installato OOo dai pacchetti deb ufficiali del sito.
    Ho notato però che quando faccio l’upgrade dei pacchetti mi vuole installare la versione OOo dei repo di Debian.
    Come posso risolvere? Grazie.

    Commento di pedro — dicembre 15, 2007 @ 5:52 pm

  7. @Pedro: si succede anche a me. Vai in synaptic stato pacchetti aggiornabili e seleziona tutti i pacchetti OpenOffice.org che verrebbero aggiornati e poi dal menu – pacchetto fai: blocca versione. I pacchetti finiscono in Appuntato e non li tocca più nessuno

    Commento di telperion — dicembre 15, 2007 @ 6:31 pm

  8. Anch’io sono uno di quelli che trova la suite eccezionale. Soprattutto in ambito professionale (in particolare per piccole aziende o uffici con pochi dipendenti).
    Se in ambito home, infatti, ci si “può permettere” di installare una copia crackata di MSoffice e fare tutti quei confronti del cavolo, negli ambiti suddetti non si può e la suite Openoffice permette di lavorare egregiamente (e con i continui aggiornamenti sempre meglio) a costo Zero. Ho seri dubbi che tutti quelli che lamentano di non vedersi riconosciuti i propri files OOXML abbiano nel cassetto una regolare licenza di MSOffice 2007. Nel ufficio dove lavoro, ad esempio , le licenze Microsoft sono ferme ad Office2000 ed abbiamo tutti un’OpenOffice in continuo aggiornamento… e ci troviamo benissimo

    Commento di Luca — dicembre 15, 2007 @ 9:23 pm


RSS feed for comments on this post.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: