Tecnologia e non solo

maggio 6, 2007

Gimp in una sola finestra.

Filed under: Debian,Feisty,image-processing,Sid — telperion @ 2:00 pm

Stufi delle (almeno) 3 finestre di Gimp
che vanno a zonzo caoticamente tra le altre nello schermo?

Ecco un trucchetto facile facile per aprirlo “Photoshop like”
dentro una sua finestra indipendente, soluzione con vari pro
ma con qualche (piccola) magagna.

gimp in una finestra

Si tratta di installare il pacchetto xnest
se non lo avete, e poi creare uno script di lancio:

#!/bin/sh
Xnest :3 -ac -kb -name GIMP -geometry 1260x910 &
metacity --display :3 & wmpid=$!
gimp-remote-2.4 --display :3 &
wait $wmpid

dove geometry dovrà essere adatta alla vostra risoluzione (la mia è 1280×1024)
metacity (oppure kwin se avete kde) è il wm che gestirà le finestre all’interno gimp-remote-2.4 lancia il gimp2.4.

AGGIORNAMENTO:
con gimp-2.6 usate gimp-2.6 non gimp-remote-2.6.
*avviso: sembrano frequenti crash del server xnest con gimp-2.6. Testare con attenzione aprendo più immagini, prima di iniziare un lavoro.

nota:
se display :3 fosse impegnato da XGL o altre applicazioni potete usare :4
basta che le 3 ricorrenze nello script siano uguali.

Salvatelo e rendetelo eseguibile create un lanciatore e il gioco è fatto.

gimp
Potete notare nell’immagine, oltre la clamorosa bellezza di Jessica Marie,
le tre finestre di Gimp ingabbiate nella grande finestra X GIMP

Guida originale:
http://forums.debian.net/viewtopic.php?t=14072

Pro: se aprite parecchie immagini, non avrete più l’inferno di finestre sul desktop, un’unica finestra da minimizzare/spostare è una vera manna.

Magagne: purtroppo aprendosi su display :1 come ben sà chi usa Xgl su :1,
non è settata la tastiera italiana, e non si applicano i temi GTK2.
Amo Linux, grrr!! Risolvi un problema se ne creano altri 2. Che 2 balle.
Non è un problema fondamentale (non scrivo lettere con Gimp, e l’orrendo
tema gtk si può tollerare) ma fastidioso si, molto. Suggerimenti?

Grazie a fulvio il problema della tastiera è risolto, per i temi non saprei.

immagine tastiera ok

23 commenti

  1. Per Windows?

    Commento di Alfredo Panzera — maggio 6, 2007 @ 6:38 pm

  2. Per Windows ti consiglio Gimpshop che funziona su finestra unica e ha i menù il più possibile simili a photoshop.
    Gimpshop sconsigliato invece agli utenti Gnu/Linux, solo alcuni menù spostati, versione vecchia, 3 finestre come Gimp, meglio Gimp 2.3.16.

    Commento di telperion — maggio 6, 2007 @ 8:02 pm

  3. testato su kde e gimp. Ottimo! Finalmente! Non ne potevo più di quelle 3 finestre.

    Commento di Ciso — maggio 6, 2007 @ 11:21 pm

  4. @Ciso: finchè sono solo 3, quando ne hai una decina è un vero incubo.🙂

    Commento di telperion — maggio 6, 2007 @ 11:38 pm

  5. 😀 mi sa che mi hai salvato la vita (e i nervi…)

    Commento di myneit — maggio 7, 2007 @ 10:09 am

  6. secondo me è un passo in dietro
    preferisco usare 1 desktop a parte o 2-3 secondo le esigenze
    ti trovi tutto incasinato in una sola finestra e non puoi neppure spostarle su diversi desktop

    Commento di mastro — maggio 7, 2007 @ 6:35 pm

  7. @mastro: se non ti piace usi gimp normale.
    La soluzione è per chi non ama usare il cane da pastore, per tenere in ordine le finestre.🙂
    Esempio: su Osx photoshop è su finestre non modali,
    e mi fà sclerare. Questione di abitudini.

    Commento di telperion — maggio 7, 2007 @ 6:46 pm

  8. Ciao,
    Magagne: purtroppo aprendosi su display :1 come ben sà chi usa Xgl su :1,
    non è settata la tastiera italiana, e non si applicano i temi GTK2.

    Aggiungi:
    gnome-settings-daemon --display :1 &

    Commento di esa — maggio 13, 2007 @ 2:47 am

  9. @esa: si così funziona, però poi mi sballa la tastiera sul display:0😦

    Commento di telperion — maggio 14, 2007 @ 4:20 pm

  10. […] il blog del mio amico telperion ed ho visto che un suo post trattava il problema di gestione Gimp e la sua moltitudine di finestre cercando di renderlo un po’ Potoshop Like, usa uno script per racchiudere il tutto ed aprelo […]

    Pingback di Gimp + Beryl - usabilità nella gestione di GIMP « O.S. Revolution — maggio 23, 2007 @ 4:26 pm

  11. L’idea è buona, ma poi si riesce ancora a fare drag and drop per caricare le immagini?

    Commento di Luigi — maggio 23, 2007 @ 5:23 pm

  12. @Luigi: no niente d&d

    Commento di telperion — maggio 23, 2007 @ 5:27 pm

  13. cosa ne pensate di aggiungere anche questa stringa?

    DISPLAY=:1 fbsetroot -solid grey &

    almeno si leva l’orribile sfondo di default dello Xorg.

    saluti

    Commento di nicosaturno — maggio 23, 2007 @ 5:38 pm

  14. @nicosaturno in gnome fbsetroot non c’è.
    Nei package me lo da:
    usr/bin/fbsetroot –> x11/fluxbox

    Commento di telperion — maggio 23, 2007 @ 11:35 pm

  15. esatto credo che sia parte di fluxbox, è il programma che usa per settare lo sfondo. Ho indicato quello perchè cmq occupa poco sia in termini di risorse sia in termini di spazio (installando fluxbox).

    La soluzione ottimale sarebbe però trovare un programma che faccia solo quello, quindi se qualcuno sà che parli ;D

    saluti

    Commento di nicosaturno — maggio 24, 2007 @ 1:08 pm

  16. […] già discusso in Gimp in una sola finestra e in OsRevolution Gimp + Beryl – usabilità nella gestione di GIMP ecco un ulteriore suggerimento […]

    Pingback di CompComm e … Gimp! « Tecnologia e non solo — giugno 19, 2007 @ 5:12 pm

  17. […] e per gli italiani… Gimp in una sola finestra […]

    Pingback di Spiders on the Web » Blog Archive » Gimp en una sola ventana — giugno 20, 2007 @ 11:00 pm

  18. Per risolvere il problema della tastiera ti consiglio di aggiungere “-kb” al comando di Xnest, ovvero, nello script di lancio, dovresti scrivere

    Xnest :1 -ac -kb -name GIMP -geometry 1260×910 &

    Se ti può interessare, ti segnalo un topic del forum di ubuntu dove ho parlato di un’altra possibile applicazione di Xnest che ho utilizzato per risolvere un problema di Blender (soluzione che è stata ispirata anche da questo blog, perciò GRAZIE!!)
    http://forum.ubuntu-it.org/index.php/topic,170861.0.html
    Ciao

    Commento di fulvio — aprile 14, 2008 @ 12:19 am

  19. @fulvio: grazie funziona perfettamente

    Commento di telperion — aprile 14, 2008 @ 12:41 am

  20. […] Per “contere” il tutto in una finestra è sempre valido il trucco con Xnest. […]

    Pingback di Gimp 2.5.0 « Tecnologia e non solo — aprile 14, 2008 @ 4:47 pm

  21. se si modifica così si può aprire qualunque file direttamente con gmp ‘modificato’:

    #!/bin/sh
    Xnest :3 -ac -kb -name GIMP -geometry 1260x910 &
    metacity --display :3 & wmpid=$!
    gimp-remote-2.4 $1 --display :3 &
    wait $wmpid

    chiaramente si mette lo script in /usr/bin e poi cliccando con il destro un file si può scegliere di aprire il file direttamente dentro il nuovo gimp….

    Commento di MrMambo — giugno 12, 2008 @ 1:22 pm

  22. per i temi basta che lanci gnome-settings-daemon prima di metacity

    Commento di Cimi — giugno 16, 2008 @ 9:37 am

  23. Aggiornato per l’uso con gimp-2.6 anche se sembrano frequenti crash del server xnest con gimp-2.6. Testare con attenzione aprendo più immagini, prima di iniziare un lavoro.

    Irrisolta la questione dei temi sul nuovo screen.

    Ho provato a lanciare gnome-settings-daemon prima di metacity
    nello script come suggerito da Cimi, ma senza esito.
    Se qualcuno ha soluzioni, posti …

    Commento di telperion — ottobre 4, 2008 @ 3:22 pm


RSS feed for comments on this post.

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: